Karma Revero: un ritorno solare

Salvata dalla bancarotta da capitali cinesi, la berlina Fisker Karma torna sul mercato col nome di Revero. Alla confermata propulsione elettrica ad autonomia estesa si accompagna la ricarica mediante pannelli fotovoltaici.

29 agosto 2016 - 11:08

Uscita di produzione nel 2012, la Fisker Karma è comunque restata una delle vetture più tecnologiche del panorama automobilistico mondiale. Tanta originalità non poteva andare perduta e così ora, grazie a nuovi capitali cinesi, la berlina extended range americana si appresta a tornare sul mercato col nome di Revero.

La Karma è stata una delle prime auto elettriche “ad autonomia estesa”, vale a dire a propulsione ibrida con un sistema in serie anziché in parallelo come la maggior parte delle concorrenti, con il motore elettrico interposto tra termico e trasmissione in modo tale che questa venga sempre azionata dall’elettrico. Una soluzione simile a Chevrolet Volt/Opel Ampera nonché alla più recente BMW i3. Sotto il profilo tecnico ed estetico, la Revero non di discosta dall’antenata, fatta eccezione per il nuovo logo della Casa – ora denominata semplicemente “Karma” – e il tetto rivestito da pannelli fotovoltaici. Una dotazione, quest’ultima, già sperimentata in passato e oggi ripresa anche dall’ibrida plug-in Toyota Prius Prime.

La Casa americana, salvata dalla bancarotta grazie al Gruppo cinese Wanxiang, dovrebbe iniziare la produzione in California, archiviando definitivamente la collaborazione con la finlandese Valmet, per poi proseguire l’attività in Oriente. Rispetto al passato, le batterie beneficiano di una profonda rivisitazione ad opera dello specialista A123 Systems, mentre quanto alla meccanica dovrebbe essere confermato l’abbinamento del noto 2.0 turbo benzina a due motori elettrici da 402 cv e 1.300 Nm di coppia, così da scattare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, raggiungere i 200 km/h e percorrere mediamente 41,7 km/l beneficiando di un’autonomia di oltre 500 km.

Entro la fine dell’anno, la vettura, che beneficerà di un travaso di tecnologia da BMW, sarà commercializzata mediante una decina di dealer autorizzati negli Stati Uniti e in Canada. Per quanto riguarda il prezzo, le indiscrezioni più recenti parlano di un listino superiore ai 110.000 dollari. In un futuro prossimo sono attese le versioni Surf, variante shooting brake, e Atlantic Design Prototype, vale a dire una Revero di dimensioni più compatte.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SsangYong Korando, arriva la versione bifuel  

Kia Stonic, mild hybrid per rispondere alla concorrenza. Le novità punto per punto

volkswagen maggiolino elettrico e-kafer

Volkswagen Maggiolino e Golf I: le comprereste elettriche?