Kia eSoul auto elettrica blu vista laterale

Kia eSoul 2019, la nuova auto elettrica di Kia

204 cv, fino a 452 km di autonomia e un tempo di ricarica di soli 42 minuti. Ecco come Kia eSoul va all’attacco del mercato green

1 marzo 2019 - 22:57

L’elettrificazione della gamma Kia passa anche dalla prima auto elettrica arrivata in Europa da Seoul. La Kia eSoul arriva alla seconda generazione e compie letteralmente un balzo in avanti per quello che riguarda prestazioni, autonomia, tecnologia applicata.

OBIETTIVO 500 KM

Nella lotta a chi ce l’ha più lunga (l’autonomia) la eSoul sicuramente finisce nella fascia alta. Nuovi motori e nuove batterie ad alta densità (accumulano fino al 25% in più di energia rispetto al passato) consentono una percorrenza che può arrivare fino a 452 km nel ciclo WLTP. Il termine può arrivare è necessario perché la eSoul sarà in effetti disponibile in due configurazioni.

Quella più performante prevede batterie da 64 kW/h che alimentano un motore da 204 cv e 395 Nm di coppia per uno 0-100 in soli 7,9 secondi. C’è anche una accelerazione dei tempi di ricarica con il sistema fast Charge da 100 kW si può arrivare a soli 42 minuti per un pieno all’80%.

MID RANGE PER CHI VIAGGIA IN CITTA’

277 sono invece i km di autonomia per la versione “mid range” che sfrutta un motore da 136 cv e una batteria da 39,2 kW/h, la coppia è sempre di 395 Nm. Ovviamente non mancano tutti i sistemi più avanzati di rigenerazione che abbiamo già imparato a conoscere sulle auto a elettroni del gruppo. La frenata rigenerativa è gestita dai paddle al volante che possono aumentarla o diminuirla secondo le esigenze/gusti del driver.

TUTTO CON UN PEDALE

Sarà possibile scegliere su 5 livelli 0 (nessuna rigenerazione), 1-2-3 e single pedal, ovvero la funzione che consente (come sulla Nissan Leaf) di gestire la dinamica dell’auto con un unico pedale. Rilasciando l’acceleratore la frenata rigenerativa è così consistente che l’auto si arresta senza utilizzare il pedale del freno. Continuando sul filone della tecnologia, citiamo le 4 mappature (Eco, Comfort, Sport, Eco+) e gli interni connessi e gestiti da uno schermo Touch da 10,25 pollici. Nuova anche l’app UVO Connect che consente di gestire l’auto da remoto per mezzo dello Smartphone.

PIU’ LUNGA, PIU’ ABITABILE

Tutta un’altra auto rispetto alla precedente Soul Electric, cosa che Kia non ha mancato di sottolineare con un design tutto nuovo e decisamente più ammaliante che nasconde bene anche le dimensioni maggiorate della nuova Kia eSoul, più lunga di 55 mm (4.195) e con un passo che si allunga di 30 mm (2.600 mm) a vantaggio dell’abitabilità.  Rispondono presente tutti gli ultimi sistemi di ausilio alla guida (ADAS) che portano la eSoul a un livello 2 di guida autonoma. L’arrivo sul mercato è previsto per settembre 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Porsche, a Franciacorta il primo Experience Center italiano

Porsche 911 996

Youngtimer – Porsche 911, la rivoluzione della 996

Alfa Romeo Giulia Elettrica ECTR Romeo Ferraris

Alfa Romeo Giulia Elettrica ETCR
Pronta per la pista