Kia Picanto 2015

La city car coreana abbina un restyling quasi impercettibile ad accessori di pregio e dotazioni più ricche che in passato. Debutta un inedito sistema multimediale con schermo touchscreen da 7 pollici.

L’attacco è arrivato da più lati. Prima le nuove Citroën C1, Peugeot 108 e Toyota Aygo, poi il radicale rinnovamento smart con fortwo e forfour. Mentre l’Opel Karl inizia a soffiare sul collo… Kia Picanto doveva correre ai ripari dandosi una “rinfrescata”. Un restyling che ha recentemente debuttato in Corea e presto raggiungerà l’Europa in occasione del Salone di Ginevra (3-15 marzo).KiaPicanto2015-001Esternamente cambia poco – la carrozzeria in configurazione esclusivamente a cinque porte è ormai un must – e limitatamente al design di cerchi in lega da 14 pollici e paraurti, mentre internamente si registra una maggiore possibilità di personalizzazione grazie ai nuovi pacchetti Red, Yellow e Premium nonché all’aggiunta di cornici cromate dedicate alle bocchette di ventilazione e alla strumentazione. Netto passo avanti sotto il profilo multimediale, dato che debutta un inedito schermo touchscreen da 7 pollici riservato all’allestimento top di gamma.KiaPicanto2015-004Raggiungerà le concessionarie all’inizio dell’estate e sarà corredabile di cruise control – accessorio in precedenza non disponibile nemmeno a richiesta – e climatizzatore automatico. Pressoché invariata la meccanica, fatta eccezione per l’adozione di dischi freno anteriori di diametro maggiorato rispetto al passato. Sotto il cofano pulsa il noto 3 cilindri 1.0 12V a benzina da 69 cv e 95 Nm di coppia – ora omologato Euro 6 – abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti. Un binomio che dovrebbe garantire alla piccola coreana di scattare come in passato da 0 a 100 km/h in 14,4 secondi, toccare i 153 km/h e percorrere mediamente 23,8 km/l.