La 24 Ore di Le Mans vista dal Bibendum

Obbiettivo per il 2013, ovviamente vincere, per la sedicesima volta consecutiva. Michelin lancia la sfida e ci racconta la classica della Sarthe vista dai numeri

Dopo 21 vittorie di cui 15 consecutive puntare in alto è il minimo. Lo fa Michelin, che si sta preparando alla classica della Sarthe con obbiettivi quantomeno ambiziosi. Per il 2013, il bibendum sarà partner di ben 37 team e dovrà sottostare a una doppia sfida: nelle categorie LMP1 e LMGTE Am, per cui equipaggia tutte le vetture sperimenterà innovazioni tecnologiche che saranno poi trasferite agli pneumatici di serie. La sfida più importante sarà comunque conquistare la vittoria nella categoria LMP2, molto competitiva, per cui Michelin equipaggia 4 delle 22 vetture in gara. Diamo un po’ di numeri? Eccone alcuni che spiegano bene come le corse possano servire a fare sviluppo che poi viene riversato sulla produzione in serie.

11 treni di pneumatici Michelin utilizzati dall’Audi N°1, vincitrice nel 2012 35% in più di distanza percorsa da un treno di pneumatici Michelin in 10 anni circa 6.000 pneumatici portati da Michelin alla 24 Ore di Le Mans 2013 (erano più di 9.000 quattro anni fa) 12,7 kg è il peso di uno pneumatico Michelin di dimensione 37/71-18 per il retro delle LMP1 (senza cerchione). Il peso scenderà a 11,5 kg nel 2014, quando Michelin equipaggerà le LMP1 con pneumatici 31/71-18. 3g è la forza laterale cui gli pneumatici sono sottoposti nelle curve Porsche

Per permettere a tutti di seguire live la 24 ore di Le Mans, Michelin ha organizzato sito www.lemanslive dove si potranno seguire prova, qualifiche, parata dei piloti e gara direttamente a casa tua grazie a live timing, live text, foto, video e tutte le news.