Il ritorno di Lancia: l’erede di Ypsilon e due nuovi modelli

Addio a Ypsilon, un nuovo SUV per il 2026 e una berlina nel 2027; questo è, almeno sulla carta, il progetto di Lancia.

La strategia del gruppo Stellantis

Fortunatamente, sia Carlos Tavares (amministratore delegato di Stellantis) sia il nuovo CEO di Lancia Luca Napolitano sembrano avere a cuore il futuro del brand. Come affermato proprio da Tavares in un incontro con Automotive News, in riferimento anche ad Alfa Romeo: “stiamo dando una prospettiva di 10 anni a ogni responsabile di marchio, in termini di pianificazione e finanziamento del prodotto… Amiamo tutti i brand e non si uccide ciò che si ama“.

Carlos Tavares, AD di Stellantis
Stellantis – Carlos Tavares

In aggiunta alla rivalutazione del brand – anche se sarebbe meglio definirla rinascita – Lancia lavorerà a stretto contatto con altri due brand dell’universo Stellantis: Alfa Romeo e DS.

Leggi anche: “Stellantis, ora è ufficiale. Ma 12 marchi non saranno troppi?

Cercando di sfruttare le sinergie tra le diverse Case, i futuri modelli andranno a comporre l’offerta premium dei 12 marchi (ad esclusione di brand commerciali) del gruppo. Tra i progetti in via di sviluppo, la propulsione elettrica avrà la sua fetta di torta ed il primo esperimento sarà proprio la nuova generazione di Lancia Ypsilon.