Lancia Ypsilon 30th Anniversary

Allestimento celebrativo per la city car torinese, disponibile in configurazione bicolore in onore della prima Y10 del 1985. Ricca dotazione di serie e ampia gamma di motori, anche bifuel.

18 marzo 2015 - 9:03

4 generazioni. 30 anni di storia. Nata nel 1985 con il marchio Autobianchi e costruita (sino ad ora) in 2,7 milioni di esemplari, la Lancia Ypsilon celebra il passato regalandosi l’inedito allestimento 30th Anniversary.

Svelata in occasione del recente Salone di Ginevra, la city car torinese a 5 porte è caratterizzata da combinazioni cromatiche volte a evocare la prima Y10 del 1985. Un effetto cui contribuisce in particolar modo la verniciatura a contrasto del portellone. In alternativa, per quanti preferiscono un’impronta stilistica meno appariscente, è disponibile la carrozzeria monocromo Blu Oltremare con interni beige Castiglio. La ricca dotazione di serie include il climatizzatore manuale, l’ESP, la Radio CD/Mp3, il sistema multimediale Blue&Me, i rivestimenti in pelle per pomello del cambio e corona del volante, i retrovisori laterali elettrici e i cerchi in lega diamantati da 15 pollici.

I loghi dedicati confermano d’essere al cospetto dell’edizione 30th Anniversary, mentre sotto il cofano pulsano i motori a benzina 0.9 TwinAir da 85 cv – abbinabile al classico cambio manuale a 5 rapporti o all’unità robotizzata a 5 marce – e 1.2 da 69 cv, mentre per i fedeli del gasolio è previsto il td 1.3 16V Multijet da 95 cv. Non mancano due proposte bifuel: il 1.2 benzina/GPL da 67 cv e il bicilindrico 0.9 TwinAir benzina/metano da 80 cv.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus, ecco perché si tornerà a usare l’auto privata (chi ce l’ha)

Dall’Alfa Romeo Giulia al Maggiolino, a volte ritornano. Promossi e bocciati

SUV ibridi plug in: Volvo XC40 vs Audi Q5 vs BMW X1 vs MINI Countryman