Tesla Roadster su Marte: Elon Musk lancia la sua auto nello spazio

100 ne pensa e 1.000 ne fa: quel genio/folle di Elon Musk ne ha pensata (e realizzata) un’altra. Il 6 febbraio 2018, alle 21:45 (ora italiane) ha lanciato nello spazio il più grande e potente razzo del mondo.

7 febbraio 2018 - 2:02

↓ AGGIORNAMENTO ↓
QUEL BURLONE DI MUSK
Elon Musk contro il resto del mondo: questa è la sfida dei giorni nostri. Non è un segreto che i conti di Tesla, società da lui fondata, siano in profondo rosso, eppure l’imprenditore/inventore sudafricano non si ferma, trova fondi d’investimento e continua la sua battaglia contro i colossi dell’automotive. Con la sua società aereospaziale, SpaceX, ha realizzato il razzo più grande e potente del mondo e oggi, alle 19:30 (ora italiana), lo spedirà nello spazio. Ma il Falcon Heavy (nome del missile) porterà con sé un carico curioso: la Tesla Roadster di Elon Musk, mamma della nuova spider presentata a Novembre dallo stesso Musk. Il lancio è previsto oggi e sarà possibile seguire la diretta streaming direttamente dal sito di SpaceX o dal canale youtube

MARKETING 3.0

Per il lancio sperimentale, Musk aveva twittato che avrebbe utilizzato la sua Tesla Roadster al posto delle “masse di prova” canoniche. Tutti la presero come una battuta, una delle tante che Musk adora fare, ma a quanto pare la Tesla, su Marte, ci andrà per davvero. O quantomeno, nella sua orbita: nel vano di carico del Falcon Heavy è collocata proprio la Tesla Roadster originale di Elon Musk con tanto di manichino al posto di guida, vestito con la tuta spaziale che SpaceX utilizzerà per i suoi astronauti.
Raggiunta l’orbita terrestre, il guscio che la protegge – la punta del Falcon Heavy – si aprirà, lasciando l’auto libera nello spazio a una velocità di 11 km/s (circa 39.600 km/h!) per coprire i 225 milioni di km di distanza dall’orbita marziana, proprio come avviene per i normali satelliti e carichi spaziali. Ovviamente, l’auto è equipaggiata con telecamere e sonde, per essere monitorata e per avere una visuale del pianeta dal cruscotto dell’auto. Un’ultima chicca: l’autoradio della Roadster riprodurrà per sempre “Space Oddity” di David Bowie. Ora, non resta che aspettare per l’esito dell’operazione…

AGGIORNAMENTO:

Il lancio è avvenuto con successo e la Tesla Roadster è in viaggio verso l’orbita di Marte. Dopo il rinvio di qualche ora causato dal forte vento in quota, la spider elettrica è decollata e ha regalato fin da subito foto da libri di storia. L’auto è in orbita in direzione del sole per poter acquistare velocità e raggiungere il pianeta rosso. Attualmente la Roadster risulta essere l’auto più veloce del sistema solare. Tra le chicche tenute nascoste, fino alla fase del lancio, troviamo la scritta “Don’t Panic!” presente nel vano del navigatore e un giocattolo da cruscotto della Roadster e dello Starman in scala. Nel bagagliaio dell’auto si trova una copia indistruttibile su formato “Arch” di “Fondazione” di Isaac Asimov.

E’ possibile guardare il video in diretta dal cofano della Tesla e seguire il lungo viaggio del pilota spaziale.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino