Land Rover insieme a CRI sulle strade della solidarietà

Jaguar Land Rover e Croce Rossa Italiana rinnovano e intensificano un impegno congiunto, a sostegno dei “senza fissa dimora”

4 febbraio 2014 - 9:02

“Clochard”, “homeless”, “senza fissa dimora”: comunque li si voglia definire, il numero di persone che vive al di sotto della soglia di povertà, soprattutto negli ultimi tempi e soprattutto in Italia, ha visto uno spiacevole e vertiginoso aumento. In particolare nelle grandi città, l’incremento di persone bisognose di aiuto e assistenza nella quotidianità è una realtà sempre più evidente.
Per questo motivo, dall’incontro fra Land Rover e Croce Rossa Italiana nasce il progetto “Le Strade della Solidarietà”, una collaborazione che, per i prossimi cinque anni, impegnerà entrambi i partner nel proseguimento e nell’ampliamento del progetto di CRI denominato “La CRI per i Clochard”, già operativo a Milano (dal 2001) e a Roma (dal 2013). Fino ad oggi, la presenza di Land Rover si era concretizzata con la fornitura su Milano e Roma di due vetture Land Rover Freelander 2, ideali per tutte le attività di pronto intervento e assistenza all’interno del progetto di CRI.
Oggi questo impegno si rinnova e si amplia, con una serie di nuovi e ambiziosi obiettivi da parte di entrambe le parti: oltre al raggiungimento a scopo di assistenza di un numero sempre maggiore di senza fissa dimora, l’accordo prevede anche di formare nuovi volontari e renderli operativi prima possibile, ampliando le aree di attività del servizio all’interno delle città e coinvolgendo anche i dipendenti di Land Rover in maniera diretta. Milano e Roma saranno i due centri “pilota” per la realizzazione del progetto quinquennale, che prevede di svilupparsi poi (a partire dal terzo anno) anche su scala nazionale e raggiungere altri centri urbani come Torino, Bologna, Napoli e Catania, dove alcuni volontari CRI sono già al lavoro, ma dove serve senz’altro più aiuto.
A livello internazionale, l’impegno nel sociale di Land Rover si è espresso, fino ad oggi, nel contributo a progetti della IFRC (International Federation of Red Cross) tramite la donazione di 119 veicoli Land Rover e nel sostegno, diretto o indiretto, a circa 800.000 persone.
Entro il 2020, Land Rover e Croce Rossa Italiana prevedono di raggiungere circa 12 milioni di persone bisognose, per dar loro sostegno e aiuto.   

"Siamo orgogliosi del rapporto di lunga data che vede Land Rover e Croce Rossa impegnate fianco a fianco al servizio dei più bisognosi in tutto il mondo” – ha detto Daniele Maver, Presidente di Jaguar Land Rover Italia – “Jaguar Land Rover Italia è lieta di contribuire con un impegno concreto e fattivo, che corrisponda a reali esigenze del nostro Paese.”

“Grazie alla consolidata partnership con Land Rover e al lavoro silenzioso di migliaia di volontari in tutta Italia, opereremo al meglio per assicurare il nostro sostegno ai più deboli, ai bisognosi, ai vulnerabili affinché essi possano recuperare una dimensione di dignità e di umanità che le difficoltà economiche e l’emarginazione sociale tendono ad annullare”, ha detto Francesco Rocca, Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana.  

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in

Mitsubishi New Gen L200, prezzi da 24.836 euro

porsche taycan bianca e blu

Auto elettriche, aumenta l’offerta, calano i costi