McLaren 650S GT3: orizzonte endurance

La Factory di Woking svela la nuova vettura destinata a competere nei campionati FIA GT. Mossa da un V8 3.8 biturbo da 500 cv, adotta una trasmissione sequenziale a 6 rapporti, carreggiate ampliate e monoscocca in carbonio

Ha vinto 51 volte e conquistato 71 podi. Ora, dopo una sfolgorante carriera, passa il testimone alla “figlia”. 12C GT3, vettura omologata secondo le norme FIA per correre in categoria GT3, va in pensione. Verrà sostituita dalla nuova 650S GT3, presentata al recente Festival della Velocità di Goodwood.Con la 650S di serie condivide la monoscocca in carbonio, mentre i sistemi d’aspirazione e raffreddamento sono appositamente progettati per l’utilizzo in pista. Estremamente curato il reparto aerodinamico, sia all’avantreno – dove spiccano uno splitter dedicato e prese d’aria maggiorate – sia lungo le fiancate, con estrattori del calore di dimensioni superiori allo standard, sia al retrotreno, dove dominano l’alettone fisso e l’estrattore in fibre composite. Le carreggiate ampliate di 52 mm rispetto al modello di serie si accompagnano all’impianto frenante composto da dischi autoventilanti forati e baffati da 380 mm di diametro all’avantreno e 355 mm al retrotreno sui quali agiscono pinze rispettivamente a 6 e 4 pistoncini. Quanto alle sospensioni, viene confermato lo schematismo a bracci triangolari sovrapposti in corrispondenza d’entrambi gli assali, ma la soluzione adattiva corredata del sistema idraulico di compensazione del rollio – propria di 650S – è un ricordo. La versione GT3 opta infatti per ammortizzatori pluriregolabili abbinati a molle elicoidali nonché mozzi che permettono la variazione rapida della campanatura.Nulla cambia quanto al propulsore. Viene infatti tributata fiducia al noto 8 cilindri a V di 3.799 cc sovralimentato mediante due turbocompressori, costruito in Gran Bretagna dallo specialista Ricardo su specifiche della Casa di Woking. Unità supportata da una nuova centralina elettronica e abbinata – come in passato – a un cambio sequenziale a 6 rapporti attuato pneumaticamente anziché alla trasmissione a doppia frizione a 7 marce tipica del modello di serie. V8 3.8 biturbo accreditato di 500 cv contro i 650 cv della vettura standard: un gap legato alle limitazioni regolamentari imposte al sistema d’aspirazione. Gli upgrade portati in dote da 650S GT3 potranno essere estesi alle 12C GT3 tuttora in attività.