MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese

26 aprile 2017 - 23:04

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand.

Il successo con le spider negli Anni ‘60
La MG Rover andò incontro al fallimento oltre dieci anni fa e venne convertita dagli acquirenti orientali in una “centrale di assemblaggio” d’auto parzialmente prodotte in Cina. Un’attività che, ad oggi, consente alla MG d’importare in Inghilterra due modelli – una berlina compatta e una SUV – distanti dalla tipologia di vetture che resero celebre il marchio anglosassone. Negli Anni ’60 la MG conobbe infatti un periodo di grande successo grazie alle spider “all’inglese”; leggerissime, essenziali e votate al piacere di guida.

Testa di ponte la sport utility MG GS
Dopo dieci anni d’oblio, riportare in auge il brand MG appare un’operazione tutt’altro che agevole. La cinese Saic può però contare su ingenti capitali e sulla nuova succursale in Lussemburgo, già al lavoro per la creazione di una rete di vendita. L’aspetto più ostico, a ben vedere, consiste nell’adattamento delle vetture attualmente prodotte ai gusti europei. Le MG a listino in Inghilterra sono infatti basate sui modelli della Roewe – un altro marchio cinese facente parte del Gruppo Saic – modificati nell’estetica e nei contenuti per risultare più appetibili. L’auto con meno pretese è la MG 3, una compatta lunga 4 metri disponibile con un motore a 4 cilindri benzina da 1,5 litri e 105 cv. Più in linea con le richieste del mercato la MG GS, una SUV di 4,5 metri proposta a trazione anteriore o integrale e dotabile della trasmissione automatica a doppia frizione. Anche in questo caso, l’unico propulsore disponibile è un 1.5 benzina da 105 cv.

In arrivo una crossover compatta
Entro la fine del 2017, alla MG GS si affiancherà una crossover di dimensioni inferiori – lunga 4,3 metri – denominata MG ZS e presentata in occasione del recente Salone di Shangai. Una vettura che potrà contare su di un moderno 1.0 tre cilindri turbo a iniezione diretta della benzina. Basterà per conquistare gli automobilisti europei?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MINI Clubman JCW posteriore

MINI Clubman John Cooper Works, 306 cv con stile. La prova

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]