Nissan GT-R Nismo

530 cv scaricati su due sole ruote motrici. Così Nismo Motorsport, la costola racing di Nissan, ha pensato la nuova edizione Monstre della Nissan GT-R. Prezzo: 298.000 euro

17 gennaio 2012 - 12:01

Se acquisti il “grattaevinci” giusto la Nissan GT-R Nismo magicamente si materializza nel tuo box: servono infatti 298.000 euro per entrare in possesso di questa GT giapponese dedicata esclusivamente alle competizioni. La sua prima apparizione ufficiale è avvenuta i giorni scorsi, in occasione della 24 ore di Dubai, un contesto in cui le prestazioni calzano perfettamente con lo spirito agonistico che traspira.

La divisione racing di Nissan – Nismo Motorsport – ha creato un mostro da circuito e i dati tecnici sono molto interessanti soprattutto perché il peso è contenuto in soli 1300 kg, il motore è sei cilindri a V da 3.8 litri biturbo ed eroga una potenza di 530 cavalli e un valore di coppia di 612 Nm; la trazione posteriore in questo caso è un elemento di rottura visto che tutte le GT-R notoriamente sono a quattro ruote motorici.

La sfida di Nissan però non si è fermata qui. La Casa giapponese, oltre alla GT-R Nismo, ha allestito una 370Z coupé da 420 cavalli che affiancherà il team ufficiale. Il team di piloti, scelto per questo ambizioso debutto, non ha nulla a che vedere con il mondo delle competizioni tradizionali, perché nessuno dei driver ha alcun precedente agonistico. Nissan in collaborazione con PlayStation – famosa piattaforma di videogames – ha selezionato i componenti della squadra tra i vincitori del concorso GT Academy.

Questi i nomi dei partecipanti: Lucas Ordoñez – 26 anni da Madrid, Spagna – vincitore della prima GT Academy del 2008, secondo nella categoria LMP2 a Le Mans 2011, vincitore del campionato Le Mans Intercontinental Cup (ILMC) e premiato come “debuttante dell’anno” ILMC 2011, Jordan Tresson – 23 anni, dalla Francia settentrionale -, vincitore di GT Academy 2010, Jann Mardenborough – qualificato tra più di 90.000 giocatori di Gran Turismo®5 -, vincitore dell’edizione di quest’anno di GT Academy e Bryan Heitkotter  vincitore dell’edizione americana di GT Academy 2011.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova BMW M3

BMW M3 vs Tesla Model S Plaid, la sfida “folle”

Citroën C4 e ë-C4, al via gli ordini

Opel Mokka bianca movimento

Opel Mokka e Mokka-e – Foto, informazioni e prezzi