Nissan Re-Leaf, l’elettrica per il primo soccorso

Il prototipo nipponico, 100% elettrico, è dotato di una potente batteria mobile per la fornitura di alimentazione nelle operazioni di soccorso in aree colpite da calamità naturali

Si chiama Re-Leaf il prototipo, 100% elettrico, che Nissan ha messo a punto per la fornitura di energia in aree colpite da calamità naturali e disastri ambientali. Il veicolo prende spunto dalla Nissan Leaf ed è dotato di prese di corrente resistenti alle intemperie, che consentono di alimentare, tramite la batteria agli ioni di litio, dispositivi da 110-230 V, come apparecchiature mediche, di comunicazione e di illuminazione. Per facilitare gli spostamenti su strade, dove potrebbero essere presenti ostacoli o detriti, l’altezza da terra di Re-Leaf è stata incrementata di 70 mm (225 mm), con un paracoppa dedicato per proteggere il sottoscocca. Anche le carreggiate sono state ampliate, gli pneumatici all-terrain su ruote sportive da 17”, infine, accrescono ulteriormente le prestazioni del veicolo.