Nissan xStorage: taglia la bolletta

Il sistema di stoccaggio domestico Nissan xStorage, integrato con una fonte d’energia rinnovabile, permette di tagliare le spese in bolletta e di ricaricare le auto elettriche a basso costo. Prezzi da 4.270 euro e potenze di 3,5 o 6 kW.

Il futuro della mobilità è legato all’auto elettrica e per soddisfare il crescente fabbisogno d’energia è fondamentale massimizzare l’apporto delle fonti rinnovabili. Detta così, sembra una profezia del Mago Otelma. Si tratta, però, della realtà. Una realtà nella quale l’automobilista non sarà mero fruitore dei servizi, ma egli stesso produttore d’energia. Un traguardo reso possibile da moderni sistemi di stoccaggio come Nissan xStorage, in grado di accumulare la corrente quando i costi sono più bassi, ad esempio di notte, sfruttandola successivamente nei momenti di picco o black-out e rivendendo all’operatore i quantitativi in eccesso. Una strategia quattro volte virtuosa, in grado d’incrementare la richiesta d’energia rinnovabile, agevolare la diffusione dei veicoli a ridotte emissioni, tagliare le spese in bolletta e ottimizzare la gestione della rete.xStorage residential energy storageIn primis è stata Tesla a progettare una soluzione che integrasse fonti rinnovabili, ricarica delle vetture e alimentazione della rete di casa. La strategia della Casa americana prevedeva l’utilizzo di un accumulatore, denominato Powerwall, sviluppato appositamente. Ora Nissan va oltre, proponendo un sistema di stoccaggio che si affida a batterie al litio giunte a “seconda vita”, vale a dire non più utilizzabili per la propulsione dei veicoli e convertite ad altri ruoli. Il costruttore nipponico realizza così un’ulteriore funzione cardine per l’affermazione della mobilità sostenibile: ricicla le celle divenute inadatte all’autotrazione, fornendo una risposta alla problematica dello smaltimento senza costi ambientali e sociali.xStorage residential energy storagexStorage Home, la cui prevendita è già iniziata nel Regno Unito, in Norvegia e Germania, è sviluppato congiuntamente da Nissan ed Eaton, azienda leader nella gestione dell’energia. Destinato a essere proposto entro pochi mesi anche sugli altri mercati europei, è declinato in sei configurazioni con prezzi che spaziano da 4.270 euro (installazione esclusa) per la versione da 3,5 kW a 4.640 euro per quella da 6 kW. Disponibile anche con batterie nuove, xStorage vede in questo caso partire il listino da 6.100 euro sino ad arrivare a 6.800 euro inclusa l’estensione della garanzia a dieci anni.xStorage residential energy storageNissan prevede di vendere 100mila xStorage entro il 2021; il vantaggio per ogni famiglia – a detta della Casa giapponese – si tradurrebbe in un risparmio medio di ottocento euro all’anno. Un’iniziativa che rientra nella più ampia visione della città del futuro da parte del costruttore nipponico, nella quale le auto a emissioni ridotte costituiranno il perno della sostenibilità anziché un fattore critico per la qualità della vita. I veicoli elettrici saranno infatti integrati negli edifici quali hub energetici, si ricaricheranno durante la sosta a bordo strada grazie ai sistemi induttivi (wireless) e la guida autonoma consentirà di ridurre drasticamente il traffico oltre a favorire inedite forme di car sharing. La “stazione di servizio” del futuro sarà l’auto stessa, in grado di cedere energia qualora collegata, ad esempio, a una casa o a una bicicletta a pedalata assistita.