Assicurazioni RC auto con soldi e calcolatrice

Assicurazione RC auto, sconto per le famiglie nel decreto fiscale

Non solo tasse nel decreto fiscale ma anche una buona notizia per chi ha molte auto in famiglia e ora può risparmiare fino a mille euro. Nella speranza che avvenga la conversione in legge.

3 dicembre 2019 - 18:50

ASSICURAZIONI 2020 SCONTO PER FAMIGLIE

Assicurazioni: sembra incredibile ma qualcuno vuole farci risparmiare, soprattutto se si tratta di famiglie. A dirlo è l’attuale decretone fiscale che ha ricevuto il via libera dalla Commissione Finanze della Camera e dovrà essere confermato dal voto finale in aula. L’emendamento è stato presentato dal sottosegretario all’economia Alessio Villarosa (M5S) che punta ad avere una RC auto più equa, soprattutto per le famiglie (Qui trovate i nostri consigli per risparmiare proprio su RC auto e moto).

DI COSA SI TRATTA?

Se questo provvedimento passerà in via definitiva le auto degli appartenenti a uno stesso nucleo familiare potranno beneficiare della stessa classe di merito del veicolo che ce l’ha più bassa. In pratica l’automobilista più “virtuoso” della famiglia farà ricadere il suo beneficio su tutti i componenti della famiglia stessa.

COME FUNZIONA?

Per chi non fosse pratico di assicurazioni le classi di merito sono le categorie assegnate dal cosiddetto sistema bonus malus che vede premiare anno dopo anno l’assenza di sinistri con il guadagno di una classe di merito. Si inizia dalla classe 14 e si scende anno dopo anno di una classe (13-12-11), risparmiando man mano sulla quota RC dell’assicurazione. Potete ben capire che serve un certo tempo per arrivare alle classi di merito più virtuose, mentre al minimo sinistro di cui è accertata la colpa le classi aumentano di tre in un solo passaggio.

LEGGE BERSANI MA MIGLIORATA

Non si tratta di una novità assoluta, perché un simile criterio è presente fin dalla c.d. Legge Bersani. Quest’ultima prevede già che in famiglia sia possibile estendere la classe di merito di un veicolo da un familiare all’altro, ma solo in caso di acquisto di un’auto o una moto, ad esempio una moto 125 per il figlio o un’auto per neopatentati.

Con l’assicurazione “famiglie” verrebbe eliminato anche questo vincolo, dato che il beneficio della classe più bassa di una delle auto di famiglia sarebbe esteso alle altre, purché l’auto in oggetto non sia stata coinvolta in sinistri con responsabilità nei cinque anni precedenti.

SI RISPARMIANO FINO A 1000 EURO

Importante il risparmio stimato, visto che l’assicurazione auto è una voce di spesa significativa sui bilanci familiari. Si ipotizzano risparmi dal 30 al 40%, tenendo conto che il prezzo medio di una polizza supera di poco i 400 euro e che le differenze tra una classe 14 e una classe 1 sono di diverse centinaia di euro (fino a 800). Non resta che sperare che tutto vada in porto definitivamente. Un altro modo per risparmiare è naturalmente legato alla scelta dell’auto giusta in base alle proprie esigenze: nella nostra guida, ad esempio, consigliamo le migliori auto per le famiglie.

Guida autonoma: crolleranno i prezzi dell’RC auto

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Audi Q7 TFSIe quattro

Suzuki Vitara
ora anche in versione Katana 

Alpine A110 Rally Blu 2020

Alpine A110 Rally
Il ritorno di un mito