7 come i giorni della settimana. 7 come i colli che circondano Roma. 7 come le meraviglie del mondo. 7… come i posti delle vetture; o almeno di alcune vetture.

volvoxc90-004

Moda figlia del marketing, risorsa per le famiglie numerose oppure soluzione tecnica per ampliare la fruibilità delle auto? Comunque si interpreti, la disponibilità di sette sedili è diventata un must per le Case costruttrici. Una tendenza concretizzata soprattutto dalle grandi SUV e dalle monovolume di ogni livello: sia premium, come Audi Q7, sia low cost, come Dacia Lodgy. E berline e wagon? Escluse. La particolare configurazione di carrozzeria – a meno di mozzare la testa ai passeggeri supplementari – non consente di spingersi oltre le cinque persone a bordo. Con le uniche eccezioni di Tesla Model S e Mercedes-Benz Classe E SW, dotabili di due strapuntini orientati in senso opposto alla marcia dedicati esclusivamente ai bambini.

citroenberlingo-003

7 posti fanno rima con spazio? Non sempre. Anzi, a pieno carico la capacità del bagagliaio si riduce sensibilmente – quando non si annulla – e il trasporto di qualsiasi cosa ecceda la spesa settimanale impone soluzioni esterne al veicolo; ad esempio i box al tetto. Ma se avete una coscienza ecologica particolarmente sviluppata, non temete: anche le auto “green” sono a sette posti. Basti pensare all’ibrida Toyota Prius+ o alla bifuel Opel Zafira. Ecco le migliori auto a sette posti, suddivise per categoria.

BERLINE e WAGON

Mercedes-Benz Classe E SW

La nuova generazione della wagon tedesca si conferma al top per capacità di carico e spazio a bordo, mantenendo la disponibilità di sette posti – due sedili aggiuntivi contromarcia per i bambini (1.525 euro) – pur beneficiando di una linea più filante rispetto al passato. L’abitacolo s’ispira all’ammiraglia Classe S ed è caratterizzato da un “tablet panoramico” a doppio schermo da 12,3 pollici che domina la plancia, gestibile anche mediante gli inediti comandi touch lungo le razze del volante. A un isolamento acustico da riferimento si accompagna un raffinato sistema di guida semi autonoma che permette di seguire l’andamento del traffico, cambiare corsia e sorpassare senza che il guidatore faccia nulla. Motori, al lancio, benzina 2.0 turbo da 184 cv o V6 3.0 biturbo negli step da 333 e 401 cv; turbodiesel 2.0 da 150 o 195 cv cui si affianca un 3.0 td da 258 cv. Cambio automatico a 9 marce e prezzi da 50.225 euro.

Tesla Model S
teslamodels-001

Elettrica. Spaziosa. Elegante. Con la scocca in alluminio e cinque posti comodi cui aggiungere due strapuntini – disposti in senso opposto alla marcia – adatti a ospitare solamente dei bambini non più alti di 135 cm. La grande berlina Tesla va considerata una sette posti “di fortuna”, disponibile a trazione sia posteriore sia integrale. In quest’ultimo caso è presente un secondo motore elettrico, collocato in corrispondenza delle ruote anteriori. Potenze comprese tra 320 e 611 cv. La versione “base” – dotata di un pacco batterie da 60 kWh – scatta da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi, pesa 2.100 kg e percorre 400 km con un’unica carica. La top di gamma P100D tocca i 250 km/h (autolimitati) e passa da 0 a 100 km/h in 2,7 secondi. I sedili supplementari costano 4.500 euro (!). Prezzi da 84.600 euro (Model S 60).

MONOVOLUME

BMW Serie 2 Gran Tourer

Versione “lunga” (+21 cm) della Serie 2 Active Tourer, prima monovolume della storia BMW, è lunga 4,55 metri e grazie a un passo di 2,78 metri garantisce una capacità di carico compresa tra 145 e 1.820 litri. La terza fila di sedili è di serie. La modularità degli interni è rafforzata dalla possibilità di adattare longitudinalmente (di 130 mm) il divanetto posteriore frazionabile 40/20/40, mentre l’abbattimento dello schienale del sedile del passeggero anteriore permette di stivare oggetti lunghi sino a 2,6 metri. La gamma motori prevede due unità a benzina: 3 cilindri 1.5 turbo negli step da 102 e 136 cv o 4 cilindri 2.0 turbo da 192 cv. Ricca l’offerta dei td: all’entry level 3 cilindri 1.5 da 95 o 116 cv si accompagna un 4 cilindri 2.0 da 150 o 190 cv. Trazione anteriore o integrale xDrive e trasmissioni manuale a 6 marce o automatica Steptronic a 6 o 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. Prezzi da 28.050 euro lato benzina (216i da 102 cv) e da 29.300 euro lato Diesel (214d da 95 cv).

Citroën Grand C4 Picasso
Thomas Brémond @ Dream On Productions

Versione “lunga” di C4 Picasso, ha il pregio di poter contare su di una linea filante e attraente. I sedili centrali sono scorrevoli e le sedute supplementari scompaiono nel sottofondo del bagagliaio. Il vano di carico ha una capienza di 704/1.835 litri che si riducono a 130 litri ospitando sette persone. La taratura tanto delle sospensioni quanto dello sterzo è votata al comfort, sebbene si tratti di una delle monovolume più leggere sul mercato: pesa da 1.297 a 1.430 kg in funzione delle dotazioni tecniche. Recentemente rinnovata, è disponibile con due propulsori a benzina1.2 e 1.6 turbo da, rispettivamente, 131 e 165 cv – oppure con i td a iniezione d’urea (Euro 6) 1.6 da 99 o 120 cv e 2.0 da 150 cv. Oltre al cambio manuale a 6 marce è disponibile la trasmissione automatica a 6 rapporti EAT6 del tipo mediante convertitore di coppia. Prezzi da 26.650 euro (1.2 PureTech).

Dacia Lodgy

La monovolume media rumena è molto spaziosa e caratterizzata da finiture discrete. Ha l’indubbio pregio di consentire a sette persone di viaggiare comodamente e al contempo garantire – nonostante una lunghezza contenuta in 4,50 metri – una buona capacità del bagagliaio (compresa tra 207 e 2.617 litri) anche a pieno carico. È disponibile con un 4 cilindri 1.2 turbo a iniezione diretta della benzina da 115 cv, un classico 1.6 a benzina aspirato da 102 cv oppure in abbinamento al noto quadricilindrico 1.5 td common rail da 90 o 109 cv di derivazione Renault. Non manca una versione bifuel benzina/GPL mossa dal 1.6 da 102 cv. Cambio manuale a 5 o 6 marce. Prezzi da 10.400 euro (1.6 benzina 102 cv). I 7 posti costano 500 euro.

Fiat 500L Living
fiat500lliving-001

Più lunga di 20 cm rispetto alla “sorella minore” 500L, è caratterizzata da un notevole sbalzo posteriore che influisce sulla linea: o la si ama, o la si odia! Il vano di carico vede la capienza crescere da 455/1.480 a 638/1.704 litri. La presenza dei due posti supplementari a scomparsa, annegati nel pianale, comporta una lieve riduzione della capacità del bagagliaio, compresa tra 168 e 1.590 litri. Discreta la gamma motori: l’unico benzina è il bicilindrico 0.9 TwinAir turbo da 105 cv, mentre i td sono declinati attraverso il 1.3 16V Multijet da 95 cv e il 1.6 16V Mjt da 120 cv. Cambio manuale a 5/6 rapporti oppure robotizzato Dualogic a 5 marce. La versione a metano non è compatibile con i 7 posti, che sono optional a 800 euro. Prezzi da 20.150 euro (0.9 TwinAir).

Ford C-Max7
http://www.autogaleria.hu -

Lunga 14 cm in più rispetto alla “sorella minore” C-Max, può contare su 7 posti e una capacità di carico compresa tra 92 e 1.742 litri. I sedili supplementari (di serie) non sono comodissimi, ma l’accessibilità è agevolata dalla portiere posteriori scorrevoli. Viaggiando in sette la capienza del bagagliaio è pressoché nulla (65 litri). Discreta la gamma motori: optando per i benzina turbocompressi a iniezione diretta l’unica opzione è rappresentata dal 3 cilindri 1.0 EcoBoost da 125 cv, mentre tra i td spiccano il 1.5 da 95 o 120 cv e il 2.0 da 150 cv. Le versioni alimentate a gasolio affiancano alla classica trasmissione manuale a 6 marce un’unità a doppia frizione a 6 rapporti. Prezzi da 22.900 euro (1.0 EcoBoost).

Opel Zafira

La monovolume tedesca abbina dimensioni generose a una linea filante e a finiture di qualità. Chi siede lungo la terza fila di sedili (di serie) si trova con le ginocchia un po’ in bocca, ma in compenso il bagagliaio ha una capienza nella media della categoria: da 152 a 1.792 litri. Ampia la gamma motori: al 1.4 turbo benzina da 120 o 140 cv si affiancano i 1.6 td da 120 o 136 cv e i 2.0 td da 131 o 170 cv. In aggiunta, Zafira mantiene la disponibilità delle sette sedute – caratteristica tutt’altro che scontata – anche qualora si opti per la versione bifuel a benzina/metano 1.6 turbo da 150 cv. Trasmissioni manuale a 6 marce o automatica a 6 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. Prezzi da 26.270 euro (1.4 turbo benzina 120 cv).

Renault Grand Scénic
renaultgrandscenic-001

Radicalmente rinnovata, è più lunga di 24 cm rispetto alla “sorella” Scénic e s’ispira esteticamente alla crossover Captur. Se paragonata al precedente modello cresce nelle dimensioni; il passo aumenta di 35 mm e la lunghezza di 75 mm. Il vano di carico può contare su di una capienza di 765 litri con cinque persone a bordo che diventano 189 litri con sette passeggeri. Punta sul comfort e, caso più unico che raro, adotta di serie cerchi in lega da 20 pollici. Ai sette posti (di serie) si accompagnano il divanetto scorrevole in longitudine e la funzione One Touch Folding: permette di ripiegare elettricamente i sedili posteriori, ottenendo un vano di carico piatto. Soluzioni funzionali cui si aggiunge la possibilità di abbattere lo schienale del passeggero anteriore. Motori a iniezione diretta: benzina 1.2 turbo da 115 o 130 cv e gasolio 1.5 td da 110 cv oppure 1.6 td mono turbo (130 cv) e biturbo (160 cv). Trasmissioni manuale a 6 rapporti o a doppia frizione EDC (a 6 o 7 marce). Prezzi da 23.400 euro (1.2 TCe 115 cv).

Toyota Prius+
toyotapriusmy15-001

L’ibrida più diffusa al mondo… declinata sotto forma di monovolume. L’abitacolo, molto spazioso, può ospitare sino a 7 persone disposte su tre file di sedili. Il bagagliaio ha una capienza compresa tra 200 e 1.750 litri. Il supporto del propulsore elettrico all’unità termica – un 4 cilindri in linea 1.8 16V a benzina – porta in dote una potenza complessiva di 136 cv, cui consegue uno scatto da 0 a 100 km/h – complice il cambio a variazione continua – in 11,3 secondi. Percorre mediamente 24,4 km/l. Predilige una guida rilassata: le sospensioni assorbono correttamente le imperfezioni dell’asfalto, ma forzando il ritmo emerge un marcato rollio. Prezzi da 31.900 euro.

Volkswagen Touran
Autodesk VRED Professional 2014 SR1-SP7

Bye bye vecchia piattaforma, benvenuta soluzione modulare MQB. Un cambiamento epocale che porta in dote un dimagrimento di 62 kg a fronte di una marcata crescita dimensionale rispetto al passato: +13 cm in lunghezza e +11,3 cm nel passo. Valori che giocano a vantaggio dell’abitabilità e della capienza del bagagliaio, passata dai precedenti 695 litri in configurazione cinque posti agli attuali 743 litri. Le sette sedute sono di serie, mentre la gamma motori include tutte unità Euro 6: più precisamente i turbo a iniezione diretta della benzina 1.2 TSI da 110 cv e 1.4 TSI da 150 cv oltre ai td common rail 1.6 TDI da 115 cv e 2.0 TDI da 150 o 190 cv. Al classico cambio manuale a 6 marce si alterna la trasmissione a doppia frizione DSG a 6 o 7 rapporti. Prezzi da 24.700 euro (1.2 TSI).

MULTISPAZIO

Citroën Berlingo
citroenberlingo-001

Ha una linea piacevole, l’abitacolo è moderno e il bagagliaio può contare su di una buona capacità di carico sia con cinque persone a bordo (675 litri), sia una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60 (3.000 litri). Seduta rialzata e ampie superfici vetrate garantiscono una straordinaria visibilità. Le sospensioni sono abbastanza cedevoli, a tutto vantaggio dell’assorbimento delle imperfezioni dell’asfalto, ma il rollio è marcato, complice il baricentro alto. È disponibile a 7 posti e nell’allestimento XTR, votato a un utilizzo all terrain e forte dell’assetto rialzato di 10 mm rispetto allo standard nonché del controllo della trazione evoluto Grip Control (380 euro). Motorizzazioni benzina 1.2 turbo da 110 cv o 1.6 16V aspirato da 98 cv oppure 1.6 td da 75, 99 e 120 cv. Trasmissioni manuale a 5 marce o robotizzata ETG6 a 6 rapporti. Prezzi da 18.750 euro (1.6 VTi 98 cv).

Fiat Doblò
fiatdoblo-001

La madre di tutte le multispazio! La linea è squadrata, il lunotto immenso, la guida superiore alle aspettative: nonostante la notevole altezza del corpo vettura, è stabile nel misto e lo sterzo risulta abbastanza preciso. Il vano di carico è da record: 790 litri con cinque persone a bordo, che divengono 3.200 una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60. La configurazione a 7 posti costa 770 euro. Dotata di due porte laterali scorrevoli, è mossa da un 4 cilindri 1.4 16V benzina in versione aspirata da 95 cv oppure turbo da 120 cv, mentre optando per il gasolio può contare su di un 1.6 16V td da 95 o 120 cv. Non manca una versione bifuel a benzina/metano equipaggiata con il 1.4 T-Jet da 120 cv. Trasmissione manuale a 5 o 6 marce e prezzi da 18.700 euro (1.4 16V 95 cv).

Renault Grand Kangoo
renaultgrandkangoo-001

Frontale aggressivo e due porte laterali scorrevoli: ecco, in estrema sintesi, la carta d’identità della multispazio francese, sottoposta a restyling nel 2013. L’abitacolo è luminoso; le finiture interne, però, lasciano un po’ a desiderare. La versione Grand Kangoo, dall’interasse maggiorato di 38 cm rispetto allo standard, è lunga 4,67 metri: la capienza del bagagliaio, a dir poco straordinaria, raggiunge i 300/3.400 litri e le sedute passano da 5 a 7. In sostituzione del classico portellone sono previste le porte posteriori a battente. Unica la motorizzazione, vale a dire un 1.5 td da 110 cv. Cambio manuale a 6 marce e prezzo di 23.305 euro.

Volkswagen Caddy
volkswagencaddy-001

È una delle multispazio più eclettiche sul mercato. Disponibile a passo normale oppure nella configurazione a interasse allungato di 32 cm, sebbene progettata per sopportare gli impieghi più gravosi può contare su sospensioni che assorbono con precisione le imperfezioni dell’asfalto. È proposta a trazione sia anteriore sia integrale. La capienza del bagagliaio va da 190 a 3.200 litri, che nel caso della versione Maxi divengono 530/3.880 litri: un record. Un valore superiore alla rivale a 7 posti Renault Grand Kangoo (400/3.400 litri). La gamma motori si articola attorno a un 1.2 TSI (turbo benzina) da 84 cv e a un più proporzionato 2.0 TDI negli step da 102, 122 e 150 cv. Non manca una proposta bifuel (benzina/metano) 1.4 turbo da 110 cv. Cambio manuale a 5 o 6 marce oppure a doppia frizione a 6 rapporti. Prezzi da 20.760 euro (1.2 TSI).

SUV & CROSSOVER

Audi Q7
Fahraufnahme Farbe: Arablau Kristalleffekt

Recentemente rinnovata, è una SUV imponente – lunga 5,05 metri – con un abitacolo lussuoso e ben rifinito. Più leggera di oltre 300 kg rispetto alla precedente generazione e forte del baricentro ribassato, può contare su di un V6 TDI di 3,0 litri negli step da 218 o 272 cv, cui si affianca la ipertecnologica versione SQ7 dotata di un possente V8 4.0 TDI a sovralimentazione parzialmente elettrica da 435 cv. I sette posti non sono disponibili per la variante ibrida plug-in e-tron da 374 cv. La trazione, da tradizione, è integrale e la trasmissione automatica a 8 rapporti Tiptronic del tipo mediante convertitore di coppia. La terza fila di sedili non brilla per comfort e costa 1.660 euro. Notevole la capienza del bagagliaio, compresa tra 295 e 1.955 litri (235 e 1.890 litri per l’SQ7). Prezzi da 62.600 euro (3.0 TDI ultra quattro Tiptronic 218 cv).

BMW X5
bmwx5-001

Abbina la guidabilità di una berlina alla disponibilità di spazio di una monovolume, con il plus della trazione integrale – optando per le versioni xDrive – e la ciliegina sulla torta di un comfort degno di un’ammiraglia. I sedili supplementari costano cari (2.500 euro) e sono dimensionati più per dei bambini che per degli adulti. La capacità del bagagliaio da 230 a 1.870 litri è in linea con la media della categoria. Ampia la gamma motori abbinabile ai 7 posti: 6 cilindri in linea 3.0 turbo benzina da 306 cv, 8 cilindri a V 4.4 biturbo benzina da 450 cv oppure, optando per l’alimentazione a gasolio, 4 cilindri 2.0 td da 231 cv e 6 cilindri 3.0 td da 249, 258 o 313 cv. La versione ibrida plug-in da 313 cv non è compatibile con le sette sedute. Alle 4WD si affianca la trazione posteriore sDrive per la sola 2.0 td. Trasmissione automatica a 8 rapporti Steptronic del tipo mediante convertitore di coppia per tutte. Prezzi da 57.650 euro (X5 sDrive 25d).

Cadillac Escalade
2015 Cadillac Escalade

Imponente (5,18 metri) e lussuosa, può ospitare sino a 8 persone. Il bagagliaio ha una capienza da record, compresa tra 431 e 2.668 litri che, nella versione a passo lungo ESV, divengono 1.113/3.424. Proposta in Italia esclusivamente a trazione integrale, è dotata di sospensioni a controllo magnetico dalla taratura votata al comfort e viene mossa da un possente V8 Vortec 6.2 a benzina da 426 cv, forte della fasatura variabile e di testata e monoblocco in alluminio. Un’unità supportata dal cambio automatico a 6 marce e dalla tecnologia Active Fuel Management che consente di avere solamente 4 cilindri attivi nelle fasi di rilascio e a velocità costante, così da contenere (si fa per dire) i consumi; percorre mediamente 7,6 km/l. Prezzi da 103.600 euro.

Kia Sorento
kiasorento-003

Più lunga, più bassa, più larga e con un interasse maggiorato: la nuova Sorento prende le distanze dalla precedente generazione e mira a stupire per eleganza e cura delle finiture. Come in passato, gli occupanti dell’abitacolo sono disposti su tre file e la vettura è omologata per sette persone. La crescita dimensionale porta in dote un rafforzamento della capacità di carico con cinque adulti a bordo, passata da 534 a 605 litri (con le sedute supplementari ripiegate). La versione Feel Rebel 4WD, unica omologata per sette (+1.000 euro), è disponibile solamente a trazione integrale in abbinamento al noto 2.2 td common rail 16V da 200 cv. Prezzi da 41.500 euro.

Land Rover Discovery

Più leggera, confortevole e raffinata che in passato, non rinuncia a una dotazione tecnica degna di una 4×4 nuda e pura. Cresciuta di 14 cm in lunghezza, conferma la disponibilità dei 7 posti, liberamente configurabili anche grazie a un’app dello smartphone. Adotta per la prima volta i quadricilindrici della famiglia Jaguar Land Rover Ingenium. La gamma motori ha come entry level il turbodiesel 2.0 Td4 da 180 cv, cui si affiancano il 2.0 Sd4 biturbo da 240 cv e il 3.0 Td6 da 249 cv. Unica proposta a benzina il V6 3.0 da 340 cv sovralimentato mediante compressore volumetrico. Il cambio automatico ZF a 8 rapporti è corredabile delle ridotte. Alle 4WD e alla generosa altezza da terra si accompagna il sistema Terrain Response2 che adatta il comportamento dell’auto al terreno. Prezzi da 52.700 euro (2.0 TD4 S 180 cv), mentre i sette posti costano 1.660 euro.

Peugeot 5008
peugeot5008-002

Un tempo monovolume, oggi SUV. La vettura francese cambia radicalmente in funzione di un’inedita vocazione all terrain ma confermando la disponibilità dei sette posti (di serie). Le sedute della seconda fila sono separate e pertanto scorrevoli, regolabili e riponibili a scomparsa individualmente. Cresciuta sotto il profilo della multimedialità e della dotazione di sicurezza, vede debuttare in abitacolo la seconda generazione dell’i-Cockpit, vale a dire l’abbinamento costituito dalla strumentazione – ora caratterizzata da elementi digitali e da un display da 12,3 pollici personalizzabile nella grafica e nelle informazioni – insolitamente rialzata e da un volante dal diametro ridotto. Più leggera di 95 kg rispetto al passato, può essere dotata di un sistema evoluto di gestione della trazione. Adotta propulsori PureTech, a iniezione diretta della benzina, e BlueHDi. Nel primo caso, al 1.2 turbo da 130 cv si affianca un 1.6 turbo (THP) da 165 cv, mentre lato diesel al 1.6 da 120 cv si aggiunge il 2.0 td da 150 o 180 cv. Prezzi da 25.450 euro (1.2 PureTech Turbo).

Renault Espace
renaultespace-001

La monovolume francese cambia pelle, trasformandosi in crossover. Lunga 4,85 metri e più leggera di 250 kg, può contare su di un’altezza minima da terra di 16 cm. I sedili (fino a sette) sono singoli e individualmente ripiegabili, mentre la capacità di carico si attesta a 660 litri con 5 persone a bordo ed è espandibile sino a 2.035 litri. Può essere dotata di quattro ruote sterzanti nonché del sistema Multi-Sense che adatta in base a cinque setup il comportamento dinamico dell’auto. La gamma motori prevede un 4 cilindri 1.6 turbo TCe a iniezione diretta della benzina da 200 cv e un 1.6 dCi common rail 16V negli step da 130 cv (monoturbo) o 160 cv (biturbo). Tutti i propulsori, fatta eccezione per il diesel da 130 cv, lavorano in abbinamento alla trasmissione EDC a doppia frizione a 6 marce per il 1.6 td, a sette rapporti per l’unità a benzina. Prezzi da 33.800 euro (1.6 dCi 130 cv) cui aggiungere 900 euro per le sedute supplementari.

Skoda Kodiaq

È la prima SUV della storia della Casa ceca. Lunga 4,7 metri, si basa sulla piattaforma modulare MQB del Gruppo Volkswagen. È la testa di ponte di un’inedita famiglia di sport utility che Skoda intende lanciare nei prossimi anni. L’abitacolo prevede una configurazione a tre file di sedili per complessivi 7 posti, optional a 800 euro, mentre il bagagliaio ha una capienza generosa (sino a 2.065 litri, che diventano 2.005 con le sedute supplementari). Il moderno sistema multimediale può integrare la connessione internet, un hotspot Wi-Fi e gli standard più diffusi per l’interazione con gli smartphone. La gamma motori prevede al momento un 1.4 TSI (turbo a iniezione diretta della benzina) da 125 cv e un 2.0 TDI da 150 o 190 cv. Trazione anteriore o integrale e trasmissioni manuale a 6 marce o automatica a doppia frizione a 7 rapporti. Prezzi da 23.950 euro (1.4 TSI).

Volvo XC90
La nuova Volvo XC90 - Lancio alla stampa Itaiana - Giungo 2015 -

È la SUV del rilancio Volvo e abbina dimensioni imponenti – è lunga 4,95 metri – a finiture raffinate. Lussuosa e ricercata, può contare su di un sistema multimediale al top e una dotazione di sicurezza molto completa. Insospettabilmente maneggevole, si avvale di motori proporzionati alla mole tutt’altro che lillipuziana. Più precisamente un 2.0 turbo benzina da 254 cv, disponibile anche in versione a doppia sovralimentazione (turbocompressore e compressore volumetrico) così da erogare 320 cv, che si affianca ai 2.0 turbodiesel D4 e D5 da, rispettivamente, 190 e 235 cv. Top di gamma l’ibrida plug-in T8 da 408 cv. Per quest’ultima i sette posti sono di serie, mentre per tutte le altre versioni costano 1.550 euro. Anche a pieno carico, quindi con sette persone a bordo, resta disponibile una capienza di 314 litri (262 litri per la T8): un risultato degno di nota. Prezzi da 59.650 euro (2.0 D4 190 cv).