Peugeot 208 2019 3/4 anteriore gialla GT Line

Nuova Peugeot 208 2019, tutte le info e le foto ufficiali

Tutta nuova, più leggera ed efficiente, la piccola del Leone non abbandona il gasolio ma diventa (anche) elettrica. Arriverà su strada in autunno 2019 ma si potrà ordinare già da marzo

25 febbraio 2019 - 10:33

L’avevamo beccata prima del weekend e oggi la Casa del Leone scioglie tutti i dubbi, con le foto e le informazioni ufficiali della nuova Peugeot 208 2019. Che cresce su una piattaforma inedita e avrà pure una variante completamente elettrica, la e208. Per vedersela ad armi pari con la Renault Clio, anche lei in rampa di lancio al Salone di Ginevra.

Il pallino dell’efficienza

Più lunga, più bassa e più larga (anche se non sono ancora state diffuse le misure esatte) la nuova Peugeot 208 2019 cresce sulla piattaforma CMP, già pensata per ospitare powertrain tradizionali ed elettrici. Ma, soprattutto, per ridurre consumi ed emissioni. Con un peso che scende, in media, di 30 kg e una serie di accorgimenti quali pneumatici a bassa resistenza di rotolamento, prese d’aria “pilotate”, sottoscocca carenato, riduzione degli attriti meccanici e allungamento dei rapporti del cambio. Senza dimenticare, secondo la Casa, una riduzione del rumore in abitacolo e delle vibrazioni.

Una tipa dinamica

Da fuori, la nuova Peugeot 208 2019 guadagna un parabrezza arretrato e, di conseguenza, un cofano più lungo, che dà slancio alla linea. Si ritrovano gli stilemi propri delle sorellone, come la banda nera che unisce i gruppi ottici posteriori ad “artiglio”, o la scritta modello sul cofano. Sulle GT e GT Line i cerchi da 17” – che contribuiscono a ridurre le masse non sospese per 3,6 kg totali – sono messi in risalto da profili passaruota in nero lucido.

Salto generazionale

Ma è forse dentro che la nuova Peugeot 208 2019 compie il salto più grande, perché il colpo d’occhio è quello delle varie 3008 e 508. La plancia si sviluppa su due livelli, l’i-Cockpit è stato rivisto e ingloba un quadro strumenti in 3D, con i dati che si avvicinano agli occhi di chi guida man mano che scorrono sul display. Al centro della plancia troneggia lo schermo touch da 5, 7 o 10 pollici, a seconda dell’allestimento, con in basso i consueti tasti a pianoforte. E, ovvio, la connettività Apple CarPlay e Android Auto, oltre alla ricarica ad induzione sugli allestimenti più ricchi. Grande attenzione anche alla praticità, con un vano sotto alla bocchette d’aria centrali perfetto per riporre lo smartphone in ricarica, potendone sempre tenere bene in vista lo schermo.

Il diesel non scompare

A spingere la Peugeot 208 2019 ci sono motori benzina turbo Euro 6d e Diesel turbo Euro 6d-temp. I primi sono tutti tre cilindri 1.2 nelle versioni da 75 (cambio manuale a 5 marce), 100 (manuale a 6 marce o automatico a 8 rapporti) e 130 cv (solo con cambio automatico a 8 rapporti). Uno solo il cuore a gasolio in listino, il 1.5 quattro cilindri BlueHDi da 100 cv con cambio manuale a 6 marce. Ma la nuova Peugeot 208 2019 è anche elettrica: si chiama e208, ha una batteria da 50 kWh (garantita 8 anni o 160.000 km, sotto il pianale) che le permette 340 km di autonomia dichiarati secondo il ciclo WLTP e tempi di ricarica che vanno da 16 ore alla presa domestica classica a 30 minuti alla colonnina pubblica da 100 kW. Per una potenza di 136 cv e 260 Nm scaricati a terra sulle ruote anteriori.

Sicurezza di alto livello

Infine, gli aiuti elettronici di sicurezza: la nuova Peugeot 208 2019 può montare cruise control adattivo con funzione stop&go, mantenitore attivo di corsia, frenata automatica d’emergenza tra i 5 e i 140 km/h, monitoraggio attivo angolo cieco, abbaglianti automatici, riconoscimento dei cartelli stradali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto economiche? Ecco le migliori

ferrari_f355_berlinetta gialla + Ferrari F1 anni 90

Youngtimer – Ferrari F355 Berlinetta, bentornato Cavallino

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in