Nuova Peugeot 308, super tecnologica e anche ibrida

La francese cresce nelle dimensioni e, ancor di più, nelle ambizioni. Due le varianti plug-in hybrid

Ibrida plug-in fin dal lancio

La tecnologia ibrida plug-in non è una novità per Peugeot: ecco perché sulla 308 sarà disponibile fin da subito, in due declinazioni: 180e-EAT8 e 225 e-EAT8, rispettivamente da 180 e 225 CV. Per entrambe, il motore endotermico è il Puretech, proposto però in due step di potenza: 150 e 180 CV. L’unità elettrica eroga invece 110 CV ed è alimentata da batterie da 12,4 kWh. L’autonomia elettrica? La Casa promette un massimo di 60 km, mentre per la ricarica occorrono un minimo di 2 e un massimo di 7 ore; in base ovviamente alla potenza della rete. Il caricabatterie di bordo di serie è da 3,7 kW ma a richiesta si può avere  quello da 7,4 kW adatto alle Wallbox.

nuovo logo peugeot - peugeot 308

Non mancano versioni “normali” a benzina e a gasolio. Al lancio sono previste la 1.2 Puretech da 110 e 130 CV (a benzina) e la 1.5 BlueHdi da 130 CV (Diesel). Non ci sono ancora informazioni ufficiali, invece, per quello che riguarda prestazioni e consumi.