Ormai è ufficiale: stiamo assistendo alla “rinascita stilistica” delle berline. Dopo l’Alfa Romeo Giulia, che ha tracciato in un certo senso la strada, ecco che la nuova Peugeot 508, al debutto a Ginevra, ha tutto un altro sapore. Che sa di sportività e dinamismo.

nuova peugeot 508 coda rossa staticaA MUSO DURO

La nuova Peugeot 508 si è incattivita parecchio: il frontale ha uno sguardo corrucciato, incorniciato da un fascione importante (soprattutto ai fianchi). Il lato B invece punta a conquistare consensi grazie ai gruppi ottici integrati in una fascia scura, che impreziosisce l’insieme. Un poco più banale la vista laterale, ma l’impressione è che la berlina del Leone abbia compiuto un vero e proprio balzo in avanti rispetto al passato. Stranamente, le misure diminuiscono: la nuova 508 è più corta (4,75 metri, 8 centimetri in meno rispetto a prima) e più bassa di 6 centimetri, per 1,40 metri totali. Nonostante questo, i dati ufficiali parlano di un bagagliaio che è cresciuto fino a quota 487 litri, 14 più di prima. Anche grazie alla presenza del portellone.

nuova peugeot 508 porta finestrino plancia
INTERNI DI LUSSO

In abitacolo è un trionfo dell’iCockpit, accompagnato da un display centrale touch da 8 o 10 pollici. Davanti agli occhi del pilota c’è invece un altro schermo da 12,3″ che funge da strumentazione – con sistema di visione notturna, optional – mentre non manca la possibilità di modificare colori e temi del quadro. A giudicare dalle foto, il passo avanti rispetto alla generazione precedente è notevole, anche e soprattutto in termini di qualità e di design, particolarmente curato.

nuova peugeot 508 leva cambio automatico
PIATTAFORMA CONOSCIUTA

Sotto la pelle della nuova Peugeot 508 c’è il pianale EMP2 del Gruppo PSA, volendo con sospensioni attive. E una sicurezza da leccarsi i baffi: abbaglianti automatici, frenata d’emergenza fino a 140 km/h, cruise control attivo con stop&go e il parcheggio semi-automatico. Per quanto riguarda i motori, la Casa del Leone ha previsto due benzina turbo – 1.6 da 180 cv e 2.0 da 225 cv – e tre turbodiesel: un 1.5 da 130 cv e due 2.0, da 160 e 180 cv. Prevista pure una versione ibrida plug-in, anche se ancora non si conoscono i dati tecnici. E, come optional, un nuovo cambio automatico a 8 rapporti.