Pininfarina EF7 Vision GT e H600: 800 cv come minimo

9 marzo 2017 - 17:03

Fittipaldi l’ha fatta grossa. O meglio, l’ha fatta fare a Pininfarina. L’ex pilota brasiliano ha chiesto alla storica carrozzeria torinese di realizzare una sportiva ad alte prestazioni a tiratura limitata, dedicata a facoltosi collezionisti. Ha così visto la luce la sorprendente EF7 Vision Gran Turismo, vicinissima tecnicamente e dinamicamente a una vettura da competizione.

Telaio in carbonio e V8 aspirato
Il due volte campione del mondo di Formula 1 Emerson Fittipaldi era stato chiaro: voleva un’auto da corsa sfruttabile anche da piloti amatoriali e appassionati. Pininfarina non ha battuto ciglio ed ecco la Fittipaldi Motors, la factory del brasiliano, e l’atelier italiano collaborare per dotare l’inedita supercar di un telaio in carbonio e, soprattutto, di un V8 aspirato. Una scelta, quest’ultima, in controtendenza rispetto al trend del momento che vuole la sovralimentazione regina della tecnica, ma dettata dal fatto che l’aspirazione atmosferica consente una risposta eccezionalmente pronta all’acceleratore, priva di ritardi, oltre a un allungo tipicamente racing. Sottopelle ha così iniziato a pulsare un 8 cilindri a V a carter secco in grado di erogare 600 cv a 9.000 giri/min.

H600, ricarica a turbina
Sospensioni tipo push-rod, cambio a sei rapporti Hewland e peso a secco di 1.000 kg: la Fittipaldi EF7 Vision Gran Turismo – il nome deriva dal videogioco di cui è protagonista – sfoggia caratteristiche degne di nota. Verrà realizzata in 25 esemplari con la collaborazione della factory tedesca HWA. Lo stand Pininfarina a Ginevra ospita anche la H600, berlina realizzata in collaborazione con la Hybrid Kinetic Group di Hong Kong, specializzata in batterie e motori elettrici. Un’ammiraglia lunga 5,2 metri con tratti da coupé e portiere ad armadio. Omologata per quattro persone, è fortemente caratterizzata dal display che, di fatto, sostituisce la console. Digitale anche la strumentazione, mentre il sistema propulsivo si affida a un motore elettrico forte di batterie che ricevono la carica da un generatore alimentato a turbina. È così possibile disporre di 816 cv, “sufficienti” per scattare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi. Un tempo degno di una hypercar!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino