SsangYong Korando 2017 e XAVL: futuro prossimo e remoto

9 marzo 2017 - 18:03

SsangYong con una bella dose di Gerovital al Salone di Ginevra. Da un lato spicca il restyling della Korando, la SUV più conosciuta del marchio, dall’altro debutta la concept XAVL che anticipa il design dei futuri modelli coreani.

2.0 benzina o 2.2 td per Korando
Nuova calandra, gruppi ottici allo Xeno con luci di posizione a LED e un’inedita telecamera anteriore per monitorare gli angoli ciechi durante il parcheggio: ecco gli upgrade dedicati al restyling della SUV Korando, in arrivo a inizio estate nelle concessionarie italiane. Degna di nota la disponibilità dei cerchi diamantati da 18 pollici, un optional decisamente premium, mentre in abitacolo spiccano la strumentazione dalla cromia regolabile e, soprattutto, il sistema d’infotainment con display da 7 pollici che può fungere da schermo del navigatore satellitare oppure da “ripetitore” delle app dello smartphone. Nessuna modifica a livello meccanico, dato che vengono confermati i motori 2.0 benzina da 150 cv e 2.2 td da 178 cv abbinati alla trazione anteriore o integrale e alle trasmissioni manuale a 6 marce o automatica a 6 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia.

Ricca dotazione di sicurezza per la XAVL
Se la Korando beneficia di una “rinfrescata” generale, la concept XAVL rappresenta una vera e propria boccata d’aria fresca. Lunga 4,63 metri e forte di sette posti, mira ad abbinare la spaziosità e l’abitabilità di una monovolume alla duttilità di una SUV. Destinata a entrare in produzione entro breve, è dotata di un 1.5 turbo benzina oppure di un 1.6 td chiamati a lavorare in abbinamento a un cambio manuale o automatico a 6 rapporti. La dotazione di sicurezza si presenta completa, dato che include l’air bag per i pedoni, quello per le ginocchia del guidatore e un innovativo cuscino chiamato a frapporsi tra conducente e passeggero anteriore. Non mancano la frenata automatica d’emergenza, l’avviso di superamento involontario della linea di corsia, la segnalazione d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco, la gestione autonoma degli abbaglianti e il parcheggio assistito.

Internet delle cose
Come ogni vettura d’ultima generazione, anche la XAVL può contare su di un moderno sistema multimediale, forte di un display touch da 10,2 pollici, di un hotspot Wi-Fi per la navigazione di bordo, della gestione di numerose funzioni vettura – incluse la climatizzazione e la navigazione – mediante app oltre che del collegamento mediante IOT (Internet delle cose) con la propria smarthome per gestire videosorveglianza, elettrodomestici e riscaldamento. Una nuova frontiera per SsangYong.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seggiolini auto per bambini, slitta l’obbligo dei dispositivi anti abbandono

Promozioni moto: Suzuki lancia la campagna estiva per GSX-S750 

Ford EcoSport
Bottigliette di plastica? Sì, grazie