Pneumatici auto sportive: Continental SportContact 7

Disponibile con diametro da 19 a 23 pollici, massimizza le prestazioni ma offre anche un’ottima durata

Domanda facile facile: qual è il singolo elemento di un’auto che ha più influenza sulle prestazioni, sulla sicurezza e sul comfort di un’auto? Il pneumatico, si sa. Eppure, troppo spesso, quelle quattro “cose nere e tonde” vengono trascurate, anche da chi magari si concede un’auto sportiva, fa caso alla potenza e alla coppia, magari chiede anche l’assetto sportivo. Nulla di sbagliato in tutto ciò, sia chiaro, ma se poi i pneumatici non sono quelli più adatti per la propria macchina, tutto il resto rischia di venire vanificato. Continental SportContact 7 è stato progettato proprio per esaltare al massimo le caratteristiche delle auto sportive.

Più pesanti, più potenti

Per farlo, si è tenuto conto di un fattore determinante: stando agli studi di Continentale, il peso delle auto è cresciuto del 10% in 15 anni, mentre la potenza ha fatto un balzo addirittura del 30%. È facile dunque intuire quale stress aggiuntivo comportino questi incrementi sulle coperture. Ecco perché Continental SportContact 7 è marcato – su tutte le misure – con XL, ovvero massimo carico.

Ciò significa non “solo” poter equipaggiare anche le vetture più pesanti, ma anche offrire una maggiore durata e minore resistenza al rotolamento. Non è un caso dunque se la resa chilometrica è aumentata del 17%. La struttura solida consente invece al battistrada di lavorare al meglio (più sotto i dettagli) e ha permesso di ottenere la “C” nella classificazione dell’efficienza di classe (etichettatura UE) per quello che riguarda il consumo di carburante.

Aderenza al top, efficienza ok

Ma come si fa a perseguire la massima prestazione e, allo stesso tempo, ridurre la resistenza al rotolamento? Questa la via seguita da Continental: durante la guida in rettilineo, l’impronta a terra finisce in corrispondenza della zona di massima espulsione dell’acqua, sviluppando così il massimo grip sul bagnato in frenata e in accelerazione.

Su asfalto asciutto, in curva (quando la gomma è sottoposta a forze “trasversali” e si verifica un importante trasferimento di carico verso le ruote esterne), l’impronta si sposta sulla spalla esterna. Questa, grazie a elementi di bloccaggio che consentono limitati movimenti del battistrada, trasmette efficacemente le forze per un handling di eccezionale stabilità. In parole molto semplici, è come se le forze che agiscono sul pneumatico durante la percorrenza di una curva vadano a “compattare” il battistrada, offrendo così una superficie d’appoggio più ampia.

A ognuno il suo

Auto diverse, pneumatici differenti: ormai questo è chiaro a tutti. Il che però non significa banalmente optare per un pneumatico sportivo per un’auto sportiva: ci sono auto e auto. C’è quella leggera e (relativamente) poco potente. C’è il maxi SUV da 2,5 tonnellate e 600/700 CV (ok, qualcuno potrebbe obiettare sulla sportività di un’auto così, ma questo è un altro discorso). Ci sono le supercar e le station wagon “iper-cavallate”. Tutto questo per dire che, data la grande varietà di modelli, Continental SportContact 7 è realizzato su misura per ogni tipologia di veicolo.

Burkhard Wies, Responsabile Ricerca e Sviluppo Passenger Tire Replacement di Continental a livello internazionale, comprensibilmente non scende in troppi dettagli, però spiega così questa tecnologia: “Abbiamo sviluppato nuove tecnologie, anche per le corse, che vengono applicate a seconda della dimensione dello pneumatico, affinché la sensazione di guida tipica della famiglia SportContact rimanga invariata su ogni tipologia di veicolo. Ciò significa disporre di una struttura su misura per differenti classi di veicoli. In questo modo siamo in grado di adattare la stabilità dei fianchi, l’handling e il design della carcassa, l’aderenza in determinate situazioni di carico e quindi la capacità di raggiungere in sicurezza elevate velocità.

Diamo un po’ di numeri

Tutto questo, nella pratica si traduce – secondo test strumentali di Continental – in un miglioramento delle prestazioni in pista del 10%. Le distanze di frenata sul bagnato si riducono dell’8% e del 6% in frenata sull’asciutto (test del pneumatico di dimensioni 245/30 R 20).

Per chiudere, ecco solo alcuni dei modelli che possono essere equipaggiati con ContiSport 7: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, Audi RS (tutte), BMW M (tutte), ma anche Porsche 4 S GT, AMG (tutte), oltre a supercar come Lamborghini e McLaren. Scendendo di categoria, ecco Ford Focus III RS Mini Cooper S Clubman. La lista completa è assai più lunga e sarà disponibile a breve sul sito ufficiale di Continental.