Goodyear reCharge, il pneumatico “ricaricabile”

Le auto che si ricaricano da una spina, le elettriche, sono ormai sempre più una realtà. Aumenta l’offerta di modelli (non ultima la nuova Fiat 500e), crescono i punti di ricarica. In futuro, sebbene nemmeno Goodyear sappia dire di preciso quando, anche i pneumatici si ricaricheranno. Non dalla rete elettrica, ma con un liquido all’interno di capsule specifiche.

UNA RIVOLUZIONE COME QUELLA DEL PNEUMATICO RADIALE

goodyear-conceptrecharge-2Il mondo dei pneumatici ha conosciuto due grandi rivoluzioni tecnologiche: quella della vulcanizzazione della gomma e quella del pneumatico radiale. La terza potrebbe essere proprio quella del battistrada rigenerabile. In sostanza, grazie a una sostanza liquida contenuta in apposite capsule (rigorosamente biodegradabili), sarà possibile non solo rigenerare ma anche personalizzare il battistrada.

ADDIO CAMBIO GOMME

goodyear-conceptrecharge-2In pratica, basterà riempire le capsule con la mescola preferita – estiva o invernale, più o meno sportiva, ma anche di colori differenti – per ottenere il pneumatico che si desidera. Il tutto, senza dover sostituire la struttura di base. Certo, qualcuno obietterà che già da molti anni esiste la pratica dei pneumatici ricoperti, ma questa soluzione è di tutt’altro genere. Soprattutto, essendo progettata e “controllata” dalla Casa (anche i pneumatici saranno connessi e capaci di trasmettere i dati relativi all’usura del battistrada e della struttura sottostante), questa soluzione è infinitamente più sicura.