Quest’anno Nissan Micra ha spento 34 candeline e sembra non risentire minimamente del tempo che scorre. Fin dal suo debutto ha detto la sua nel competitivo segmento B che ha affrontato in modo (quasi) sempre originale. L’ultima versione, sul mercato da marzo 2017, compie addirittura uno scatto felino (e mascolino) per staccarsi definitivamente dalle 4 generazioni che l’hanno preceduta. È infatti più larga di quasi 8 cm, più lunga di 17 cm (per complessivi 4 metri) e più bassa di 5. Le sue linee tondeggianti e paciose che hanno conquistato tante ragazze negli anni, con il tempo hanno lasciato spazio a forme più scolpite, che mettono in mostra muscoli e testosterone. Il suo stile ora risulta più moderno e trasversale, maschetti o femminucce? Diciamo 50/50.

Micra IG-T 90 cv N-Connecta 

La Nissan Micra che arriva in redazione per il nostro test è la IG-T 90 cv N-Connecta, uno dei 5 allestimenti a listino, oltre a Visia, Visia+, Acenta e Tekna. Il tre cilindri benzina turbo di 898 cc (euro 6), è leggermente più piccolo di ciindrata di quanto offre la concorrenza, ma si difende alla grande quanto a potenza massima (66 kW/90 cv) e coppia (il picco massimo è di 140 Nm a 2.250 giri). Un motore che ci ha soddisfatti sia in città sia su strade extra-urbane. Soprattutto perché è abbinato a un’ottima agilità che ci ha permesso di districarci rapidamente dalle varie situazioni. 

Sicurezza e (oltre 100) personalizzazioni  

Più bassa, dicevamo, e se da un lato questa peculiarità si allinea a design più sportivo e scattante, dall’altro la visibilità per i passeggeri anteriori risulta un po’ limitata, soprattuto quando si tratta di parcheggiare. In queste situazioni però vengono in aiuto i sistemi di parcheggio assistito di cui Nissan Micra è dotata, come l’Intelligent Around View Monitor, che utilizza quattro telecamere per offrire un’immagine virtuale a 360 gradi dello spazio circostante. Conducente e passeggeri beneficiano di uno spazio molto ampio, come ampia è la possibilità di dar corda alla fantasia. Nissan offre infatti l’opportunità di scegliere tra 10 colori di carrozzeria, fra cui il moderno Power Blue, che abbiamo sfoggiato con piacere, e i grintosi Passion Red e Energy Orange. Il programma di personalizzazione consente anche di aggiungere finiture a contrasto su paraurti, portiere, cerchi e specchietti. All’interno è possibile modificare elementi dei sedili, dei pannelli alle portiere e della plancia. 

Interni confortevoli e tecnologia da “grande” 

Gli interni si distinguono per l’aspetto moderno, creati con materiali “soft-touch”, come la plancia bicolore che Micra offre di serie. La scocca a cinque porte si avvale di caratteristiche ergonomiche che puntano al comfort dei passeggeri. I lunghi viaggi si stemperano molto bene beneficiando di un bel pacchetto di tecnologia che Nissan ha previsto per questa compatta. A cominciare dal Touch Screen da 7″ che integra navigatore con informazioni sul traffico, presa USB con connettività per i-Pod, Bluetooth (audio e telefono), Touch screen con single-touch. Si sfrutta con piacere anche l’Hill Start Assist, un sistema di assistenza per le partenze in salita. Nissan ha costruito la nuova Micra arricchendola di dispositivi di controllo solitamente appannaggio di auto di segmento superiore. Si può contare ad esempio sull’Intelligent Lane Intervention, un sistema di segnalazione e prevenzione di cambio corsia involontario che si attiva con una leggera vibrazione del volante e i freni dell’auto vengono azionati singolarmente per riportare l’auto nella giusta corsia. Sul fronte sicurezza si aggiunge anche il sistema di frenata d’emergenza intelligente con riconoscimento dei pedoni.

Mangia la mia polvere 

Calda domenica di novembre, cosa vuoi fare di più rilassante se non mangiare polvere e stare con il naso in su al Crossodromo Ciglione della Malpensa? Mi si offre l’opportunità di portare l’auto tra polvere e fango – lei si adatta perfettamente a questo cambio d’abito – e testarne il bagagliaio che ora ha una capacità di 300 litri. Ci infilo due caschi, stivali e borsoni di un paio di amici che accompagno a “girare” e di spazio ne rimane.

Tre sono le motorizzazioni al momento disponibili su nuova Micra: un benzina 3 cilindri turbo da 0,9 litri e 90 cv; un benzina 3 cilindri aspirato da 1.0 litri e 71 cv, guidabile anche da neopatentati; un diesel 4 cilindri turbo da 1.5 litri e 90 cv. Tutti sono abbinati a una trasmissione manuale a 5 rapporti. Il prezzo? Nissan Micra IG-T 90 cv N-Connecta parte da 16.700 euro. Ma non è finita. La Casa giapponese ha annunciato che per il 2018 la compatta giapponese si doterà del cambio automatico Xtronic e di un motore top di gamma da 120 cv, con cambio manuale a sei marce.