Rinspeed Budii: autonoma su misura

La concept elettrica svizzera su base BMW i3 punta su di un sistema di guida totalmente autonomo, personalizzabile in funzione dei gusti dei passeggeri. Il volante può scomparire lasciando spazio a un tavolino.

23 marzo 2015 - 8:03

Un tempo il tuner svizzero Rinspeed “pistolava” le Golf GTI e le Porsche 911, spremendone valanghe di cavalli. Oggi mette le mani sull’elettrica BMW i3, ricavandone una concept a guida autonoma. Il mondo è davvero cambiato.

Si chiama Budii, e non è il nuovo dolce della Parmalat. Come già accaduto per la “sorella” XchangE su base Tesla Model S, massima attenzione è tributata all’abitacolo, così da trasformare l’abituale ambiente di guida in un salotto oppure in un vero e proprio ufficio. Al guidatore è lasciata la possibilità di mantenere il controllo della vettura oppure affidarsi all’auto, complice il piantone dello sterzo in grado di scorrere trasversalmente lungo la plancia o di scomparire lasciando spazio a un tavolino. La gestione del volante, del resto, è basata sulla tecnologia “steer by wire” che affida all’elettronica anziché alle connessioni meccaniche la trasmissione dei comandi.

Sotto il profilo meccanico, la BMW i3 beneficia di cerchi in lega da 19 pollici e – caratteristica ben più importante – d’inedite sospensioni pneumatiche che portano in dote l’assetto regolabile: l’altezza da terra della vettura può essere variata di 10 cm. Al vertice del tetto è collocato uno scanner a foggia di pinna di squalo, rialzabile sino a 70 cm per favorire la ricostruzione tridimensionale dell’ambiente circostante e adattare il comportamento della vettura alle condizioni esterne. La Budii “impara” e parametra ciò che percepisce con i gusti del guidatore, plasmando la gestione del veicolo in funzione dell’essere umano. Si tratta di una novità assoluta: la guida autonoma diventa totalmente personalizzabile.

Cuore della Budii, oltre al software di gestione dei parametri vitali dell’auto, è la connessione costante a internet che permette sia il pagamento online dei parcheggi sia la gestione di funzionalità remote legate alla domotica. Lo smartphone è ricaricabile con modalità wireless. Presentata al recente Salone di Ginevra, potrebbe rivoluzionare la mobilità come attualmente intesa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Porsche Taycan plancia

Porsche Taycan, ecco gli interni della prima elettrica

Audi RS6 tre quarti anteriore

Nuova Audi RS 6 Avant, più potente della Lamborghini Huracan

tutor attivi controesodo

Tutor attivi per il controesodo. Ecco su quali autostrade e da quando