Rivoluzione Shell: grazie al gas naturale, l’olio è più pulito

La storica gamma di oli motore Shell Helix Ultra si arricchisce con una tecnologia innovativa, Shell PurePlus, che permette di ottenere olio base sintetico a partire dal gas naturale. Il risultato è un olio privo di impurità

18 aprile 2014 - 17:04

Shell presenta Shell PurePlus Technology,  una tecnologia rivoluzionaria applicata alla gamma di oli motore di ultima generazione Shell Helix Ultra. Qual’è la novità? Questa tecnologia permette di ottenere, a partire dal gas naturale, un olio base (qualsiasi lubrificante è composto per il 70% dal cosiddetto olio base, cui vengono aggiunti additivi minerali o sintetici) sintetico cristallino ed essenzialmente privo di impurità che, rispetto alle formulazioni sintetiche tradizionali, conferisce al lubrificante finito prestazioni migliori in termini di viscosità, riduzione dell’attrito e della volatilità. Fino a oggi invece l’olio base era ottenuto principalmente dal petrolio.

 

 

Grazie alla nuova tecnologia PurePlus, la gamma Shell Helix Ultra, utilizzata dalle Case più prestigiose tra cui Ferrari per il “primo riempimento” delle proprie vetture, a detta della multinazionale anglo olandese, permetterà di diminuire il consumo di olio grazie alla minore volatilità dell’olio base il che significa ridurre i rabbocchi e al tempo stesso ottenere una maggior protezione e minore usura del motore.
Un’altra bella notizia è che la produzione di Shell Helix Ultra con la tecnologia PurePlus sarà localizzata principalmente nel nostro Paese. Questo innovativo olio motore sarà compatibile con unità che funzionano con qualsiasi tipo di carburante (benzina, Diesel, gas naturale, etanolo e biocarburanti in genere) e costerà tra il 7 e il 9% in più rispetto agli attuali Shell Helix Ultra

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Audi Q5 restyling, le 5 novità più importanti per “attaccare” BMW X3 e Mercedes GLC

Citroën C4, tutti i dettagli e i motivi di una scelta coraggiosa

MINI Challenge 2020

MINI Challenge 2020, date, costi, montepremi