nuovo suv elettrico skoda enyaq

Skoda Enyaq, il SUV elettrico da 500 km di autonomia

In produzione a Mlada Boleslav (Repubblica Ceca) da fine 2020, sarà in vendita a inizio 2021

8 maggio 2020 - 10:52

E quattro: dopo Kodiaq, Karoq e Kamiq, in ordine decrescente di dimensioni, nel 2021 Skoda calerà il poker di SUV. Il quarto, peraltro, si staccherà nettamente da tutti gli altri per un elemento fondamentale: l’alimentazione elettrica. La sua base è ovviamente la piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen ed Enyaq iV sarà la prima vettura su questa piattaforma a essere costruita al di fuori della Germania.

GRANDE COME LA KODIAQ

Per il suo primo SUV 100% elettrico, Skoda ha deciso di fare le cose in grande: per la precisione parliamo di 4,65 metri di lunghezza, 1,88 di larghezza e 1,62 di altezza. 5 soli cm in meno di lunghezza e 6 in altezza rispetto alla Kodiaq. Il bagagliaio? 585 litri in configurazione 5 posti.

TRAZIONE POSTERIORE O INTEGRALE

La grande flessibilità della piattaforma MEB consente, tra le altre cose, di avere due scelte a livello di trazione. Le versioni di accesso saranno caratterizzate da motore e trazione posteriori. Le varianti più potenti saranno dotate di un secondo motore elettrico che trasmetterà il moto alle ruote anteriori, realizzando così una trazione integrale capace di una migliore distribuzione di potenza e coppia. Nella variante più potente Enyaq iV avrà una capacità di traino fino a 1.200 kg.

5 LIVELLI DI POTENZA E 3 FORMATI DI BATTERIA

La gamma di Enyaq iV si diversificherà su 5 varianti di potenza e 3 formati di batteria. Ed ecco come si compone nello specifico: 50 sarà la versione di accesso, con batteria agli ioni di litio da 55 kWh (netta 52 kWh) e potenza di 109 kW, con autonomia fino a 340 km. L’autonomia sale a 390 km per la Enyaq iV 60, con potenza di 132 kW e batteria da 62 kWh (netta: 58 kWh).

Enyaq iV 80 ha una potenza di 150 kW e un’autonomia fino a 500 km nel ciclo WLTP grazie alla batteria da 82 kWh (netti 77 kWh). La stessa batteria equipaggia le varianti a trazione integrale, la 80X e la vRS, che avranno potenze massime rispettivamente di 195 kW e 225 kW. La più potente sarà in grado di passare da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e di raggiungere la velocità massima, limitata elettronicamente, di 180 km/h. L’autonomia delle versioni a trazione integrale arriverà a circa 460 km. Tutti i dati, è bene specificarlo, sono provvisori: in attesa dell’omologazione.

TRE MODALITÀ DI RICARICA

Se l’autonomia è importante, i tempi e le modalità di ricarica lo sono almeno altrettanto. Per la Enyaq iV, oltre alla normale rete elettrica a 230 V con corrente alternata di 2,3 kW, la ricarica può essere effettuata a casa con una wallbox da 11 kW. In questo caso il tempo di ricarica può variare da 6 a 8 ore in base alla capacità della batteria. La terza possibilità è rappresentata dalle stazioni di ricarica rapida in corrente continua fino a 125 kW, che permettono di passare dal 10% all’80% di carica in circa 40 minuti.

INFOTAINMENT SU SCHERMO DA 13”

Enyaq iV è dunque un modello fondamentale per Skoda. Di sicuro dal punto di vista simbolico, mentre dal punto di vista commerciale lo scopriremo tra un po’ di tempo, dati di vendita alla mano. L’importanza di questa auto è certificata, tra le altre cose, da un elemento solo apparentemente secondario: il nuovo sistema di infotainment. Tutte le principali informazioni sono fornite da una grande display di 13” centrale e, a richiesta, vengono completate dall’Head-Up display con tecnologia di realtà aumentata. Non manca, ovviamente, la connettività online.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Ssangyong Tivoli 1.2 GDi turbo

MINI Countryman restyling

MINI Countryman restyling, le novità punto per punto

BMW e MINI per la mobilità individuale