RS, la Škoda cattiva
diventa ibrida

45 anni fa nasceva la prima RS, era fatta per la pista e per i rally. La sigla è sinonimo di performance, tecnologia e, da oggi, sostenibilità.

24 gennaio 2020 - 19:00

Il lettering RS  -abbreviazione di “Rally Sport” -, entusiasma gli appassionati Škoda da più 45 anni. Dal 2000, la sigla RS è il simbolo delle versioni più sportive della Casa boema. Oggi, la quarta generazione di Škoda Octavia è pronta ad aggiungere un nuovo capitolo alla storia, con la prima motorizzazione plug-in hybrid.

LA PRIMA ŠKODA RS

Nel 1975 Škoda presentò la 130 RS pensata per l’uso in pista, con carrozzeria in alluminio e plastica rinforzata con fibra di vetro, per un peso complessivo di soli 720 kg. Il motore 1.3 litri erogava 140 cv. Nel 1977 l’auto ottenne in primi due piazzamenti di categoria al Rally di Monte Carlo. In pista si aggiudicò il titolo European Touring Car Championship nel 1981.

ANCHE SULLA SERIE

Nel 2000 Škoda prese parte al Campionato del Mondo Rally con la Octavia WRC e nello stesso anno introdusse la sigla “RS” per il modello di serie. La prima Octavia RS era spinta da un 1.8 litri Turbo da 180 CV ed era disponibile come berlina e wagon. Ne furono prodotte 17.600 dal 2000 al 2005. La seconda generazione montava un 2.0 TFSI da 200 CV e, per la prima volta, fu proposta anche con motore 2.0 TDI da 170 CV. Ne furono prodotte 87.800.
Nel 2013 arrivò sul mercato la terza generazione, con motorizzazioni 2.0 TSI 220 CV e 2.0 TDI 184 CV. Il nuovo modello portò al debutto la trazione integrale a controllo elettronico, disponibile in opzione. Seguirono due ulteriori varianti benzina, con potenze di 230 CV e 245 CV. Sempre disponibile come berlina e wagon, la terza generazione è stata prodotta in 172.000 unità.

FABIA E KODIAQ RS

Nel 2003 Škoda ampliò la famiglia RS presentando la compatta Fabia RS come base di sviluppo della versione da corsa Fabia WRC. Il modello era spinto da un 1.9 TDI 130 CV. Nel 2010, la seconda generazione passò a un 1.4 litri benzina con doppia sovralimentazione, turbo e volumetrica, con una potenza massima di 180 CV.
Nel 2018 ŠKODA ha deciso di integrare nella famiglia sportiva il suo primo grande SUV: Kodiaq RS. Il nuovo modello, con un tempo di 9:29.84 minuti detiene il record sul giro per un SUV a sette posti sul mitico tracciato del Nürburgring. L’auto è spinta da un 2.0 TDI con potenza massima di 240 CV e monta sospensioni elettroniche e impianto frenante maggiorato specificamente sviluppati.

OCTAVIA RS IV, LA PRIMA IBRIDA

Vent’anni dopo la prima variante sportiva, la quarta generazione di Škoda Octavia aggiunge un nuovo capitolo alla storia della famiglia RS. Octavia RS IV è infatti la prima Škoda RS a essere spinta da una motorizzazione ibrida plug-in. Il modello verrà presentato al Salone dell’auto di Ginevra, in programma dal 3 al 15 marzo 2020.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 208 Allure Navi Pack

Peugeot 208
più ricca con la serie Allure Navi Pack

Nissan gamma N-Tec Micra Qashqai X-Trail 2020

Nissan gamma N-Tec 2020, stile e tecnologia

Nuova Renault CLIO

Renault Clio arriva il motore 1.0 GPL