Coronavirus, sospensione dell’assicurazione. A chi conviene, chi può chiederla

Pro e dei contro della legge in discussione in Parlamento. Solo Unipol Sai, per ora, restituisce un mese di polizza

15 aprile 2020 - 9:03

Lockdown: una parola di cui, fino a poche settimane fa, probabilmente nemmeno nei Paesi anglosassoni conoscevano davvero il significato. Poi, l’esplosione del Covid-19. Fra le tante conseguenze del lockdown c’è anche quella sugli spostamenti, praticamente azzerati, se non per necessità documentata. Auto e moto quasi del tutto ferme, dunque, e incidenti ridotti a poco più di zero, in tempi di Coronavirus. Una “pacchia” per le assicurazioni, che incassano i premi – cioè le tariffe – prima ancora di aver erogato la propria (eventuale) prestazione.

È di ieri la notizia che UnipolSai, unica per ora tra le compagnie di assicurazioni italiane, ha deciso di restituire un mese di polizza ai suoi clienti. Le modalità, molto semplici, si trovano sul sito della compagnia assicurativa. In pratica, tutti i titolari di una polizza RCA (sono escluse escluse le polizze natanti e quelle dei veicoli di flotte assicurati a libro matricola) in essere al 10 aprile, possono richiedere un voucher del valore di un mese del premio RCA pagato. Il voucher avrà un valore minimo di 20 euro e potrà essere utilizzato per il rinnovo della polizza RcAuto. Per il resto, invece, le notizie non sono altrettanto buone. Nelle prossime schede analizziamo la situazione, con particolare riguardo a un provvedimento in discussione in Parlamento.

Commenta per primo