Ssangyong Korando benzina-gpl: il risparmio è di serie

Nel dubbio tra diesel e benzina, Ssangyong gioca la carta "bifuel": lo fa con la crossover Korando, proposta con la doppia alimentazione a partire da circa 19.500 euro

19 luglio 2012 - 21:07

Dedicata a quelli che “le auto diesel costano di più e quelle a benzina consumano troppo”, ecco la Ssangyong Korando bifuel. Grazie a un moderno  sistema sviluppato in collaborazione con BRC e capace di sfruttare un apposito “rail” e quattro iniettori specifici, la crossover coreana non dovrebbe lamentare alcuna differenza di prestazioni nel passaggio dall’alimentazione a benzina a quella GPL. Tradotto: per il motore 2 litri di entrambe è dichiarata la medesima potenza di 149 cv con una coppia massima di 197 Nm.

Comfort interno e abitabilità non cambiano per la Korando Bifuel, così come la capienza del serbatoio tradizionale. In più, grazie ai 650 km di autonomia garantiti dall’alimentazione a GPL (capienza nominale del serbatoio di ben 88 litri), le soste dal benzinaio rischiano di trasformarsi in una necessità piuttosto rara.

Ecologica, certo, ma anche discretamente rifinita, la Korando associa a una linea moderna da crossover compatta un livello di finiture degno di vetture di categoria superiore. Stiamo parlando di interni in pelle, cruise control, clima automatico, comandi al volante, sensori di parcheggio e molto altro ancora.

Senza tralasciare l’ABS, l’EBD e i sei airbag con i quali è equipaggiata di serie. Disponibile da subito sul mercato italiano a un prezzo di partenza di 19.450 euro (1.500 euro in più rispetto alla versione a benzina a parità di allestimento) e con tanto di garanzia di 5 anni, la Korando gpl può essere equipaggiata con un pratico cambio automatico a sei rapporti e, su richiesta, con la trazione integrale elettronica.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Maserati GranTurismo Zéda, l’ultima della “specie V8 aspirato”

McLaren Elva, la roadster che si ispira agli anni Sessanta

Milano AutoClassica, orari di apertura e prezzi