Volkswagen Golf mild hybrid VS plug-in hybrid

Quasi agli antipodi della gamma per potenza e prezzo, le abbiamo messe comunque a confronto. Per capire di più sull’elettrificazione secondo VW

Se non elettrifichi non vai da nessuna parte, letteralmente. Te lo impedisce la normativa europea, non certo la legge del mercato, che invece sarebbe andato avanti felicemente con Diesel e benzina tradizionali. Motori che peraltro hanno raggiunto un livello di sostenibilità ormai altissimo. Tant’è, comunque: con le normative sempre più stringenti, che di fatto stanno rendendo – e renderanno sempre più – economicamente insostenibile la produzione di motori endotermici senza una minima forma di elettrificazione, ecco che “piovono” ibride di ogni genere e grado, compresa la Golf ibrida.

Dunque non basta dire auto ibrida: ce ne sono di tre tipi. Mild, full e plug-in e dopo vi daremo tutti i dettagli. Per ora sappiate che Volkswagen ha scelto di optare per la prima, la più leggera, e per l’ultima, la più forte, anche per il suo modello più venduto: la Golf. Due varianti che peraltro si pongono alla base e al vertice della gamma per potenza e prezzo, GTI e R escluse.