Volkswagen, le novità al Salone di Pechino

Spicca la New Lavida: una vettura medio-inferiore che incarna il sogno cinese di Volkswagen. Accompagnata da un bel manipolo di concept e volti noti (in Europa). Ben riuscito anche l'E-Bugster, speedster su base Beetle e propulsione elettrica

23 aprile 2012 - 18:04

Auto China 2012, nella notra lingua, suona meglio come Salone di Pechino: basta il nome per connotare il mercato emergente per antonomasia, uno dei pochi in cui le Case possono ancora crescere come numeri e come indotto.

La principale novità di Volkswagen si chiama New Lavida: gioca in casa, visto che il progetto è interamente cinese – sono lontani i tempi in cui, all’inizio degli anni Ottanta, le prime Santana erano le uniche auto in circolazione in una Cina che tutto era tranne che vicina – e nasce per “fare i numeri”. La prima generazione di questa tre volumi appartenente al segmento C (ricordiamo che sono gli europei a prediligere le auto col portellone: nel resto del mondo è l’esatto contrario) ha superato a gennaio 2012 le 700.000 unità vendute. Al quarto anno di vita viene ridisegnata in maniera rilevante: rispetto al modello che sostituisce le linee sono più tese, da Passat di nuova generazione anziché da Golf V, giusto per fissare le idee.

A Pechino c’è la prima assoluta della CC 3.0 V6 dotata, come suggerisce la sigla, di un motore sei cilindri a V in grado di sviluppare 250 CV; seguono, in ordine rigorosamente sparso, due concept: il SUV con motore ibrido TDI di tipo plug-in Cross Coupé Concept (1,8 litri per 100 km il consumo combinato!) e l’E-Bugster, speedster su base VW Beetle con il tetto tagliato quel tanto che basta per giustificare il nome, e propulsione interamente elettrica.

Altre novità minori, in quanto già viste alle nostre latitudini, sono la Tiguan con pacchetto R-Line e la Scirocco R, che perde 15 CV rispetto alla versione europea ma ne sviluppa pur sempre 255. Chiude degnamente il quadro la Phaeton Exclusive: l’ammiraglia all’insegna dell’understatement si rifà l’arredamento con la pelle di Poltrona Frau.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

brumbrum inaugura uno stabilimento a Reggio Emilia

Maserati GranTurismo Zéda, l’ultima della “specie V8 aspirato”

McLaren Elva, la roadster che si ispira agli anni Sessanta