Volkswagen Tiguan Allspace: quando cinque non bastano

Debutta la versione “lunga” della SUV tedesca. Alla disponibilità di sette posti si affianca una sensibile crescita nell’interasse e nella lunghezza. Arriverà in Italia a maggio 2017 con motori turbo benzina e diesel con potenze da 125 a 240 cv.

1 gennaio 2017 - 16:01

Le indiscrezioni sono diventate realtà. La Volkswagen Tiguan, una delle SUV più apprezzate e diffuse in Europa, debutta nella versione a sette posti. O meglio, debutta in Cina, dato che per l’unveiling ufficiale, previsto in occasione del prossimo Salone di Detroit, è necessario aspettare gennaio 2017.

Si chiamerà Allspace e sarà destinata principalmente al mercato nordamericano. La Tiguan in configurazione XL potrà contare su due posti in più e, soprattutto, su di un interasse allungato, mentre il design subirà interventi solo di dettaglio. Resteranno infatti pressoché invariati il frontale e lo sviluppo laterale sino al secondo montante. Del resto, la parentela con la versione “corta” è strettissima, dato che entrambe le vetture sono basate sulla piattaforma modulare MQB Volkswagen, condivisa con gran parte dei modelli dall’impostazione all terrain appartenenti alla galassia del Gruppo di Wolfsburg.

Il passo, come accennato, sarà più lungo di ben 11 cm, mentre la lunghezza complessiva della vettura crescerà di 22 cm, arrivando così a lambire i 4,7 metri. Un valore identico alla nuova Skoda Kodiaq, anch’essa caratterizzata da sette sedute. Secondo consuetudine per le SUV a 7 posti, gli strapuntini aggiuntivi verranno ricavati da una terza fila di sedili a scomparsa, mentre il divanetto scorrerà in longitudine per agevolare l’accesso e il comfort dei passeggeri supplementari o, al contrario, per garantire maggiore spazio agli occupanti della seconda fila. Attesa anche in Europa nel corso della primavera 2017, potrà contare – molto probabilmente – su di un 1.4 TSI (turbo a iniezione diretta della benzina) da 125 o 150 cv e un 2.0 TSI da 180 o 220 cv. Quanto ai diesel, il solo propulsore disponibile sarà il noto 2.0 TDI negli step da 150, 190 o 240 cv; quest’ultimo biturbo. Trazione anteriore o integrale e cambio manuale a 6 rapporti o automatico a doppia frizione DSG a 7 marce.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova BMW M3

BMW M3 vs Tesla Model S Plaid, la sfida “folle”

Citroën C4 e ë-C4, al via gli ordini

Opel Mokka bianca movimento

Opel Mokka e Mokka-e – Foto, informazioni e prezzi