Volvo XC90, il SUV è a guida autonoma

Presentata la prima auto in grado di “guidarsi da sola”. La tecnologia è firmata da Uber

14 giugno 2019 - 14:56

Continua la collaborazione tra Volvo Cars e Uber, con obiettivi diversi ma con lo stesso impegno rivolto al futuro (già presente) a guida autonoma. Volvo rivela la propria ambizione di diventare fornitore delle più importanti società di servizi di taxi e “ride hailing” al mondo, e promette di produrre un terzo delle sue auto a guida autonoma entro il prossimo decennio. L’americana Uber, dal canto suo, è interessata a sviluppare una “flotta” di vetture a guida autonoma e sicura che si combinano con la sua tecnologia. Frutto di questa partnership è un SUV basato su Volvo XC90 e capace di “guidarsi da solo”. 

L’innovativa XC90

Il modello XC90 base, con sistema a guida autonoma messo a punto da Uber, è equipaggiato con funzioni di sicurezza essenziali e di estrema facilità d’uso. Già pronto per la produzione in serie, è un progetto che apre la strada all’eventuale servizio di “ride sharing” senza autista a cura della società californiana. Le caratteristiche principali dell’auto includono una suite di sistemi di backup per l’impianto sterzante e frenante, che si attivano immediatamente per arrestare la marcia del veicolo, oltre a un’alimentazione di riserva per la batteria. Una serie di sensori integrati consentono inoltre al sistema a guida autonoma di Uber di compiere manovre in assoluta sicurezza nei contesti urbani.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW Serie 1 M135i, è ancora BMW vera?

MINI Cooper SE
Viaggio sulla “più bella strada del mondo”  

Renault Clio Cup Italia 2019, ultimo atto