In casa Citroën la chiamano Comfort Class SUV. E questa caratteristica è stata senza dubbio una delle più apprezzate durante la White Cruise, che ha permesso di mettere sotto le gomme della Citroën C5 Aircross 71° N Limited Edition ben3.959 chilometri. Protagonisti della spedizione, partita il 28 novembre da Milano e giunta a Capo Nord il 15 dicembre 2018, Max Gionco e la compagna Chiara de Notariis, non nuovi a queste avventure firmate Double Chevron (leggi qui il racconto dell’Avventura Gialla 2017, da Milano a Pechino con C4 Cactus).


Un’epopea di crociere lunga un secolo

Dalla Nera in Africa alla Gialla nel continente asiatico, la storia di Citroën fin dagli anni ’20 è stata costellata da crociere volute dal fondatore André Citroën, mosso dall’idea di promuovere il marchio in tutto il mondo per dar prova dell’affidabilità dei veicoli lungo tragitti impegnativi. E questa tradizione prosegue ancora oggi, con la White Cruise, l’ultima sfida in ordine di tempo, proposta in una versione candida… come la neve. Da Milano al Circolo Polare Artico il SUV in pre-lancio C5 Aircross 71° N Limited Edition (71° come la latitudine di Capo Nord) ha affrontato praticamente ogni condizioni di meteo e di fondo. In viaggio con una livrea White Pearl e tocchi di rosso scuro e l’itinerario impresso sulla fiancata, la vettura ha cominciato a fare i conti con la neve dalla tappa di Oslo, dove ai due viaggiatori Max e Chiara si è aggiunto il conduttore radio-televisivo e scrittore Fabio Volo. C5 Aircross ha quindi percorso il paesaggio dell’Oslofjorden, il fiordo di Oslo che si estende per 100 chilometri, per poi affrontare un lungo tragitto verso l’entroterra. L’avventura è ripresa da Lillehammer, sull’Atlantic Road, che si snoda tra le cittadine di Molde e Kristiansund, collegando una serie di isolotti con ponti spettacolari sospesi sull’Oceano Atlantico. Dopo essersi imbarcata sul battello postale della Hurtigruten, C5 Aircross 71°N Limited Edition ha poi superato i 66°33’39” di latitudine nord, poggiando le gomme chiodate sul Circolo Polare Artico, con temperature che hanno sfiorato i -16°. Giunti sulla costa, i viaggiatori hanno attraversato le acque del Mare di Norvegia alla volta delle Isole Lofoten, dove ad accoglierli hanno trovato lo straordinario spettacolo dell’aurora boreale. I fari dell’auto sono poi stati puntati verso nord, lungo la E6, l’arteria stradale che collega i due estremi della Penisola scandinava. Lasciata la E6, C5 Aircross 71°N Limited Edition ha imboccato la E69, la porta ufficiale verso Capo Nord, meta posta a 71° 10′ 21″ di latitudine nord.

Comfort e sistemi di assistenza alla guida evoluti

Tante le qualità messe in mostra da Citroën C5 Aircross 71° N Limited Edition. Prima fra tutte il comfort, grazie alle sospensioni idrauliche progressive, al curato isolamento acustico, ai sedili riscaldabili e massaggianti, vani e bagagliaio capienti e, altro aspetto apprezzato in viaggio, altezza da terra di 23 cm e posizione di guida rialzata, per dominare la strada in ogni situazione di fondo (asfalto, neve, sterrato, ghiaccio). Il tetto panoramico apribile ha dato modo a Max e Chiara di ammirare i paesaggi incontrati e di effettuare le riprese video. Anche la telecamera integrata, una delle innovative soluzioni tecnologiche, ha dato una mano per scattare foto ricordo dell’avventura e condividerle sui Social con l’hashtag #whitecruiseadventure. Citröen C5 Aircross 71°N Limited Edition, dotata di ben 20 sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione ed equipaggiata con il motore BlueHDi 130 S&S e cambio automatico EAT8, da ottobre 2018 si poteva ordinare esclusivamente on line, all’interno di una piattaforma di prenotazione dedicata. Dal 19 gennaio, in occasione del lancio ufficiale, sarà possibile toccarla con mano nelle concessionarie, con prezzi a partire da 25.700 euro.