Zagato DBS e DB9 Centennial

Una coppia d’esemplari unici per festeggiare i 100 anni di Aston Martin. L’atelier milanese firma la coupé DBS e la cabrio DB9, entrambe dotate di un V12 5.9 da 517 cv

25 luglio 2013 - 21:07

DBS e DB9. Insieme a Vanquish punte di diamante della gamma Aston Martin. Esteticamente affascinanti, sinuose, ammalianti. Difficile pretendere di più. Difficile intervenire sul design senza alterarne le linee stravolgendo il mirabile mix d’eleganza e “cattiveria”. L’atelier Zagato è riuscito in quest’impresa, ricarrozzando entrambe e attingendo, specie per la coupé, ad alcuni stilemi portati al debutto dall’edizione limitata V12 Zagato.

Un compleanno da festeggiare. Per rendere omaggio ai 100 anni del costruttore britannico, la factory milanese ha creato DBS Coupé Zagato Centennial, destinata a un imprenditore giapponese, e DB9 Spider Zagato Centennial, concepita per il collezionista americano Peter Read.

La coupé, sviluppata su base DBS, ovvero la versione estremizzata di DB9, è frutto dell’incontro tra gli stilemi Aston Martin e l’esperienza Zagato. Il risultato è un design fortemente caratterizzato dal tetto a doppia gobba, omaggio ai modelli meneghini prodotti a partire dagli anni ’50, abbinato a un retrotreno dalle linee levigate, flessuose. Un connubio, come accennato, in parte già sperimentato con la serie limitata V12 Zagato. Nulla cambia sotto il profilo meccanico: confermato, pertanto, il V12 5.9 appannaggio di DBS Coupé nello step da 517 cv e 58,2 kgm di coppia, così come il cambio manuale a 6 rapporti.

Più complessa la gestazione di DB9 Spider Zagato Centennial. Tutto ha inizio nel 2001, quando Ulrich Bez, amministratore delegato Aston Martin, approva il progetto DB7 Zagato, concepito e finanziato da Andrea e Marella Zagato in collaborazione con il collezionista Peter Read. Grazie al successo della vettura, tutti i 99 esemplari previsti vennero venduti durante il Salone dell’Auto di Parigi, e al supporto della Casa madre, il medesimo team ha ora progettato, sviluppato e prodotto la DB9 Spider Zagato Centennial. Una one-off dalle nobili origini, mossa dal consueto V12 5.9 appannaggio di DB9 Volante, accreditato nello step più recente di 517 cv e 63,3 kgm.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SsangYong Korando, arriva la versione bifuel  

Kia Stonic, mild hybrid per rispondere alla concorrenza. Le novità punto per punto

volkswagen maggiolino elettrico e-kafer

Volkswagen Maggiolino e Golf I: le comprereste elettriche?