Da sempre attenta a nuove tecnologie e alternative alla mobilità, BMW ora esplora nuovi orizzonti. La novità si chiama BMW X2City ed è un monopattino elettrico. Aspettate a guardarlo con occhio maligno: continuando la lettura capirete quanto può essere tecnologico un monopattino. BMW l’ha ideato in collaborazione con ZEG, azienda leader nel settore bici. Classificato “Pedelec25” (come le bici a pedalata assistita), non richiede né la patente, né tanto meno il casco per essere utilizzato. Dai 14 anni d’età in su.

bmw x2city 3/4 postQUANTA CARICA

Tutto si basa sul telaio in acciaio, di fatto una vera e propria culla tubolare. Nella parte bassa alloggia la pedana che contiene la batteria agli ioni di litio da 408Wh, in grado di  assicurare un’autonomia di 25-35 km (a seconda dell’utilizzo) e la velocità massima di 25 km/h. Prima dei 6 km/h non si può viaggiare in modalità elettrica. La batteria si ricarica in due ore e mezza. Non manca il cambio a 5 velocità (8, 12, 16, 20 e 25 km/h) con comando al manubrio. Il BMW X2City sfrutta componenti di pregio: i due freni a disco (Magura) con leve poste sul manubrio, entrambe regolabili nella distanza, attivano la luce di stop sul parafango posteriore. Davanti un piccolo LED assicura illuminazione se ci si muove la sera.

ROBA DA MOTO

Sotto i parafanghi del BMW X2City trovano spazio cerchi a raggi da 16”, mentre l’avantreno sfrutta una forcella telescopica monostelo. Dal piccolo display sul manubrio, oltre a visualizzare tutte le informazioni utili, si può ricaricare lo smartphone grazie a una presa mini USB. In totale il monopattino pesa 20 kg e può essere facilmente caricato nel bagagliaio dell’auto, anche perché il manubrio è ripiegabile. Sarà venduto a un prezzo inferiore ai 2.500 euro a fine 2017 e solo presso selezionati negozi di bici, oppure tramite il negozio online della KETTLER Alu-Rad GmbH.