Dedicato agli appassionati della guida tra i cordoli, il nuovo AiM Solo 2 punta a diventare il riferimento tra i lap timer nel settore motorsport. Amatori, piloti professionisti o collaudatori: il nuovo AiM Solo 2 è utile a prescindere dalla capacità di guida, perché alle molteplici funzionalità abbina un’apprezzabile semplicità di utilizzo, L’abbiamo verificato durante la nostra comparativa delle moto sportive, categoria Superbike, e nel confronto dei pneumatici supersport.

Semplice e intuitivo, l’AiM Solo 2 richiede la pressione di un paio di pulsanti per partire a registrare i tempi sul giro. Riceve i dati da due sistemi di posizionamento satellitare, GPS e Glonass e calcola i tempi sul giro con una tolleranza di due centesimi di secondo. Non è necessario acquisire il circuito: ha un database interno con oltre 3.000 piste.

Basta accenderlo, attendere qualche istante e l’AiM Solo 2 riconosce le coordinate del traguardo e inizia ad acquisire i tempi. Nel caso la pista non fosse nel database se ne accorge ed entra in modalità auto-apprendimento. Al termine del test è possibile controllare tutte le informazioni acquisite sul display, che può essere retroilluminato in uno dei sette colori disponibili. Oppure, ancora meglio, scaricare i dati via Wi-Fi direttamente sul PC e sul software di gestione e analisi, scoprendo un mondo di informazioni a cui attingere.

A chi non basta, AiM propone il Solo 2 DL che può collegarsi alla ECU e registrare anche i dati del motore. Utilissimo per i track day sia auto che moto, nel caso delle moto sconta perà dimensioni poco compatte, che potrebbero rendere problematico il fissaggio.