LIVE

Con Aprilia Dorsoduro e Shiver il bicilindrico a V di 90° cresce di cilindrata fino a 900 cc grazie all’allungamento della corsa da 56,4 a 67,4 mm, a fronte dell’alesaggio invariato a 92 mm. La potenza tocca quota 95,2 cv a 8.750 giri/min, mentre la coppia ancora più significativamente passa da 82 a 90 Nm, con un rafforzamento costante lungo tutto l’arco di erogazione. Nuovo il circuito di lubrificazione, per un motore ora omologato Euro 4 e proposto anche in versione depotenziata a 35 kW per i titolari di patente A2.

TRE MAPPATURE

La nuova centralina elettronica Marelli 7SM si interfaccia con il Ride By Wire completamente rivisto, ora a “joystick” come quello utilizzato sulla RSV4, con le componenti principali tutte integrate nella manopola e l’insieme più leggero di 550 grammi. Confermata la possibilità di scegliere fra tre modalità di guida: Sport, Touring e Rain; altrettanti i livelli di intervento del rinnovato controllo di trazione, escludibile. L’ABS è Continental a due canali, mentre la strumentazione digitale con pannello TFT a colori permette tra le altre funzioni di accedere all’Aprilia Multimedia Platform opzionale di collegamento dello smartphone alla moto.

CERCHI ALLEGGERITI
Il telaio, incentrato su una struttura mista, è la combinazione tra la parte superiore a traliccio in tubi di acciaio e quella centrale-inferiore con piastre in lega di alluminio; interessante la riduzione di peso per i cerchi a tre razze sdoppiate: oltre 2 kg in meno, un dato che dovrebbe tradursi nel significativo aumento della maneggevolezza. Anche la strumentazione è nuova e in comune con le due V4 di Casa Aprilia

PERSONALIZZARLA? SI GRAZIE
L’impianto frenante monta pinze radiali a 4 pistoncini e dischi di 320 mm davanti, mentre dietro il disco è di 240 mm. Ricca la gamma di accessori originali, che include componenti in fibra di carbonio e in alluminio ricavati dal pieno, nonché accessori a vocazione turistica come la sella comfort e le borse laterali. Prezzi? Shiver a 8.340 euro e Dorsoduro a 9.490 euro.

CONTINUA A LEGGERE –> VAI ALLA PROVA

1
2
CONDIVIDI
Classe 1973 le moto sono una passione di famiglia. Inizia a scrivere nel 1996 e partecipa al lancio del Canale satellitare Nuvolari nel 2001 e di MotoTV canale monotematico su SKY nel 2007, testando tutte le moto fino ad oggi, l’ultima generazione delle 500 2 tempi e le moderne MotoGP fino al 2007. Giornalista pubblicista, insieme a Stefano Cordara e Edoardo Margiotta ha fondato RED. Istruttore di guida sportiva, ha gareggiato nei trofei velocità monomarca e per tre stagioni nell’enduro partecipando nel 2011 alla più famosa e difficile gara del mondiale enduro extreme: l’Erzberg Rodeo 2011. Dal 2015 è uno degli inviati dai box per SKY della MotoGP.