BMW K 1600 GTL 2017: comfort e protezione al top

L’ammiraglia di Monaco di Baviera si aggiorna con una carena più protettiva e il motore Euro 4. Le sospensioni Dynamic ESA e la posizione di guida rivista promettono viaggi in tutto relax

Le novità introdotte sulla BMW K 1600 GT 2017 in occasione dell’Intermot di Colonia vengono ora estese alla gemella con vocazione più turistica, la GTL, che debutta invece all’Eicma. Per notare al volo le differenze tra il nuovo model year e quello uscente occorre essere bravi fisionomisti ma qualcosa si può può cogliere osservando con attenzione la carenatura, che diventa ancor più protettiva. Il parabrezza regolabile, in particolare, è ora di maggiori dimensioni, così come i deflettori, che possono convogliare l’aria più lontana dalla zona delle mani. Nella vista laterale, invece, si coglie come la carena si allunghi un po’ verso la coda e ripari meglio i piedi. Sempre in tema di carena, i vani portaoggetti laterali sono ridisegnati e si aggiorna la tavolozza dei colori. La collezione 2017 punta sul lightwhite pastello e sul thundergrey metallizzato, mentre la versione Elegance sfoggia una livrea bicolore ebelholz/blackstorm, entrambi metallizzati.Anche la posizione di guida beneficia di qualche miglioria ed è ora più rilassata e verticale, con il manubrio che si avvicina al busto e le pedane che si abbassano leggermente. Quanto al passeggero, ha a sua volta di che sorridere, grazie al top case con schienale cui appoggiarsi. In materia di comfort, un ruolo di primo piano lo hanno anche le sospensioni Dynamic Esa, con funzioni Road (più soft) e Dynamic (più sostenuta). Una volta selezionata quella desiderata, una centralina regola lo smorzamento in base alle sollecitazioni, mentre il pilota può sempre intervenire  a parte sul precarico. Il motore a sei cilindri, dal canto suo, ha ora l’omologazione euro 4, con una potenza di 160 cv e una coppia di 175 Nm.A margine, si segnalano importanti new entry anche nella lista degli optional, a partire dalla retromarcia, che si innesta dal blocchetto di sinistra e si comanda poi con il pulsante di avviamento. Arriva poi anche l’evoluto cambio elettroassistito Pro, che permette in molte occasioni di cambiare senza utilizzare la frizione, anche in scalata. Ultima ma non meno importante, arriva anche la chiamata di emergenza alla centrale di assistenza, che può essere attivata manualmente oppure che parte in automatico in caso di un eventuale incidente. In Italia questo dispositivo sarà utilizzabile dalla metà del 2017.