Dainese Riding Master
Sognare si può

Una giornata del tutto fuori del comune al Misano World Circuit. Siamo scesi in pista con i piloti della VR Academy in una giornata in cui l’istruttore d’eccezione è stato niente meno che Valentino Rossi.

4 maggio 2019 - 22:53

La moto oltre l’abbigliamento, vissuta a 360 gradi, in perfetta sicurezza. Pensata da chi con la sicurezza in moto ci convive da sempre. Aumentandola. Un giorno in pista con i campioni. Gli stessi per cui salti sul divano la domenica, durante le gare di MotoGP. Un sogno? No, perché Dainese per la grande prima della sua Riding Master, di campioni in pista ne ha messi davvero tanti. Praticamente quasi tutti quelli della VR Academy, compreso sua santità Valentino Rossi che si è prestato a fare da eccezionale istruttore per quattro super fortunati (e abbienti) che hanno vinto l’asta benefica ottenendo quindi la possibilità di girare in pista e avere come istruttore il loro idolo 9 volte campione del mondo. Per arrivarci hanno donato un totale di 49.000 euro destinati alla fondazione Marco Simoncelli.

NON SOLO CORSI

Una giornata incredibile, quella del Misano World Circuit e operazione sacrosanta per chi della sicurezza ha fatto la propria bandiera, inventandosi i knee slider (le famose saponette), il paraschiena, e l’airbag e che ora espande il concetto anche ai corsi di guida, ma non solo. Per Dainese vale il concetto di “experience” perché nei piani dell’azienda di Molvena non ci sono solo corsi ma anche viaggi, itinerari. Da quelli di un semplice week end a quelli di più giorni che avranno il loro culmine in uno spettacolare raid in Islanda.

TUTTI I LIVELLI

Ma tornando alla giornata che ha inaugurato la stagione di eventi, la giornata è stata un bellissimo esempio di cosa Dainese intende per “riding Master”. Tanti i livelli, dei corsi. Praticamente si parte da zero, da chi con la moto non ha mai avuto a che fare e si finisce per girare con i piloti ufficiali. Il più prestigioso è sicuramente il corso Champions in cui gli istruttori sono a dir poco fuori del comune, visto che sono i piloti ufficiali Dainese che corrono in Moto3 Moto2 e MotoGP che a rotazione si prenderanno cura di voi spiegandovi posizione di guida traiettorie e tutto quello che serve per andare forte in moto. Morbidelli, Bezzecchi, Baldassarri, Luca Marini, Pasini, ma anche Poggiali e Capirossi hanno portato in pista tanti “piloti della domenica” per cui questa rappresenta sicuramente un’occasione quasi irripetibile.

IN PISTA CON IL MORBIDO

E noi siamo stati tra i fortunati a poter mettere le ruote in pista incrociando le traiettorie con Franco Morbidelli che per una giornata è diventato il nostro maestro, la lepre da inseguire, il consigliere da ascoltare. Un pilota fortissimo, prima di tutto, ma anche una bellissima persona di una gentilezza quasi d’altri tempi una volta tolto il casco. Caro morbido, mi stavi già simpatico ma da oggi hai un tifoso in più.

SI REPLICA

Esperienza irripetibile? Non proprio il Riding Master è destinato a diventare una vera e propria scuola itinerante (previsti altri due eventi a Franciacorta e al Sachsenring) in cui magari non ci sarà Valentino Rossi ma certamente potrete trovare gli altri piloti. E certo non è poco.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alpinestars e Diesel, arriva la capsule di ispirazione racing

Concorso “Join Ducati”, in palio una Hypermotard 950 

Continental TKC 80 alla Transitalia Marathon 2019