ME 2.5 e 6.0, gli scooter elettrici del futuro

Un telaio unico al mondo e prestazioni ai vertici dell categoria ne fanno una delle proposte più interessanti sul mercato.

26 settembre 2019 - 18:14

Mobilità sostenibile, ma senza rinunciare a design, innovazione e Made in Italy: sono questi i criteri guida di ME Group, azienda bresciana che nel 2018 ha fatto il suo ingresso nel mondo della mobilità elettrica con il ME Start Edition, il primo scooter al mondo costruito con un telaio brevettato in SMC.
I nuovi modelli 2.5 e 6.0 sono la seconda generazione, potenziata nelle performance ed evoluta nel carattere, sempre all’insegna di un nuovo concetto di mobilità sostenibile, che coniuga estetica, funzione e piacere di guida: una mobilità positiva, come dicono i ragazzi di ME Group.

UNICO AL MONDO

Grazie al telaio brevettato e realizzato in SMC (Sheet Moulding Compound), materiale termoindurente in fogli ottenuto innestando filamenti di fibre di vetro tagliate su uno strato di resina poliestere, qualità come leggerezza, resistenza e versatilità, oltre a ottime prestazioni e un’autonomia fino a 70 km (ME 6.0) e 80 km (ME 2.5), fanno di entrambi i modelli i compagni perfetti per la vita di tutti i giorni. SMC è un materiale riciclabile attraverso il riutilizzo nel processo di produzione del cemento in accordo alla normativa europea WFD 2008/98/EC.
La praticità, invece, è garantita dalla doppia modalità di ricarica: a seconda delle situazioni si può decidere di estrarre la batteria al litio oppure di attaccare direttamente lo scooter a una presa elettrica domestica da 220 V. Il 100% di carica è raggiungibile in massimo 5,5 ore.

ME 2.5

Versione “potenziata” della prima serie, il ME 2.5 è il risultato della riprogettazione della powerline: maggiore potenza, performance più brillanti ed evoluzione della componentistica e di alcune parti meccaniche sono quindi le sue principali caratteristiche.
Prezzo: 5.490 euro (4.140 euro con Ecobonus).

ME 6.0

Il nuovo ME 6.0 è il primo motociclo dell’azienda. Grazie alla velocità massima di 80 km/h, è destinato a diventare il prodotto di punta della gamma. Oltre agli aggiornamenti studiati per il fratello minore, il 6.0 si caratterizza per una powerline unica sul mercato attuale delle due ruote elettriche di questa categoria: grazie alla potenza nominale di 6 kW e al picco di 10 kW, garantisce infatti performance non raggiungibili da altri competitor.
Prezzo: 6.490 euro (4.894 euro con Ecobonus).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Triumph Tiger 900
la media che sfida le maxi

BMW Big Boxer
Il motore del futuro che guarda al passato

Dunlop Mutant
Versatilità massima