Navigatore che piace non si cambia. Però si aggiorna, anzi, nel caso del nuovo Zūmo 396 si migliora con una serie di funzioni legate alla sicurezza, da sempre uno dei pilastri sui quali si fonda il lavoro di Garmin.
Discorso estetico a parte, comunque importante per mantenere un prodotto sempre fresco e al passo con le tendenze, il passo avanti rispetto al passato sta tutto dentro la nuova veste squadrata dello Zūmo 396.

IL 90% DELLE FUNZIONI È ANCORA PRESENTE

Oltre alle caratteristiche intrinseche dell’hardware, come la straordinaria robustezza, la capacità di sopportare una immersione di 30′ a un metro di profondità, la resistenza ai raggi ultravioletti e ai carburanti e, naturalmente, il poter essere usato con i guanti indossati, quasi tutte le funzioni del modello precedente sono state “a grande richiesta del pubblico” mantenute.

Confermati dunque “Round Trip” (consigli di itinerario in base a specifici parametri), “Route Shaping” (itinerario attraverso punti definiti), “Skip Next” (per saltare punti precedentementi inseriti), “Adventurous Routing” (configurazione di itinerario con priorità legate a presenta di curve, salite e strade seondarie). Quest’ultima in particolare, resa molto più rapida in fase di impostazione e ricerca.
Non mancano il modulo Bluetooth, la funzione media player e la visualizzazione dei profili altimetrici.

LE NOVITÀ E LA SICUREZZA

Cominciamo con una voce accompagnata da numeri eclatanti, i POI (punti di interesse): agli 8,4 milioni precaricati si aggiungono i 105 milioni ottenuti grazie all’interazione con l’App Foursquare, con la possibilità di integrarli anche con scelte personali.
Arrivano anche le recensioni di TripAdvisor, o meglio i punteggi degli utenti, per una questione di semplicità di lettura e perché per molti sono sufficienti per farsi un’idea di dove fare tappa per dormire, mangiare o cosa andare a visitare

Dal mondo auto arriva invece la possibilità di connessione WiFi, in modo da poter aggiornare mappe e software anche in movimento. poi, grazie all’App Smartphone Link, Zūmo 396 si collega al mondo permettendo di tenere sott’occhio per esempio il meteo, il traffico, le notifiche dello smartphone, controllare da remoto la action cam Virb e attivare la preziosa funzione Live Track (il tracciamento da parte di terzi).

Le altre importanti novità che riguardano la sicurezza sono il Rider Alerts, con funzioni che consentono al motociclista di essere sempre informato su ciò che accade attorno a lui: i messaggi sullo schermo informano con adeguato anticipo dell’avvicinarsi di tratti o situazioni a cui prestare particolare attenzione (curve pericolose, passaggi a livello, edifici scolastici, attraversamento animali, ma anche autovelox, semafori controllati da telecamere ed eventuali variazioni del limite di velocità sul tragitto).
Infine, tramite la funzione Incident Detection Messaging, è possibile associare Zūmo 396 a uno o più contatti contenuti nella rubrica del proprio smartphone, ai quali, in caso di urto e conseguente prolungato immobilismo, è inviato un SMS con le informazioni sulla posizione GPS in modo tale da poter essere soccorsi.

DUE VERSIONI E DOPPIA COPERTURA

Il nuovo Garmin Zūmo 396LMT-S, con le mappe complete di tutta Europa (46 Paesi), è in vendita a 399,99 Euro. Disponibile anche il Garmin Zūmo 346LMT-S, con le mappe dell’Europa occidentale (24 paesi), a un prezzo consigliato di 349,99 Euro.