Gli americani l’hanno già vista, ma da loro questo modello ha riscosso un grande successo sin dalla sua apparizione, nel 2013, dunque Honda ci ha tenuto a presentarla in anteprima oltreoceano.

I motivi di questo feeling sono molteplici: dalla cubatura alle prestazioni del bicilindrico parallelo a 8 valvole da 471 cc, facile ma di carattere, all’impostazione di guida resa sportiva dall’adozione dei semimanubri. Il successo le ha arriso anche in Europa, dove la CBR500R è una scelta ghiotta per i possessori di patente A2, che possono godere dei suoi 48 cv (35 kW), ma rappresenta anche l’ideale passaggio nella scalata alle cilindrate superiori per i giovani motociclisti. E’ una sportiva eclettica, divertente e dai costi di gestione contenuti per i motociclisti più esperti.

Nuova Honda CBR500R 2016
Il nuovo gruppo ottico sdoppiato full‑LED che caratterizza il frontale della CBR500R.

La CBR500R model year 2016 sarà presentata all’Eicma di Milano, dal 19 al 22 novembre e nell’occasione si potranno apprezzare da vicino tutti gli aggiornamenti con i quali Honda l’ha migliorata: il design “Aggressive Speed Shape” con nuovo gruppo ottico sdoppiato full‑LED e slanciato codino con luce a LED; la forcella regolabile nel precarico molle; il serbatoio dalla capacità aumentata e dotato di tappo incernierato; le leve al manubrio regolabili; la chiave di contatto in stile automobilistico; il nuovo silenziatore compatto che migliora la centralizzazione della massa ed enfatizza il sound del bicilindrico Honda.