Honda ST1100 la prima con il TCS

Quale è stata la prima moto di serie a montare il controllo di trazione?

19 novembre 2011 - 19:11

Si parla ormai sempre più spesso di controllo di trazione (soprannominato con molte sigle spesso astruse: DTC, K-TRC, ATC, ASR ecc), e oggi questo sistema elettronico di gestione della potenza su fondi viscidi è diventato quasi di uso comune debuttando persino sugli scooter. Eppure fino a poco tempo fa sembrava quasi impossibile che una moto potesse montare un sistema del genere, hanno iniziato Ducati e BMW giusto pochi anni fa a far parlare di controllo di trazione e la cosa ha ovviamente fatto molto rumore.

Ma chi pensa che sia uno di questi due brand a poter vantare il primato dell’applicazione del Traction Control su una moto di serie si sbaglia. Con molto meno clamore e molti anni prima (nel 1991 esattamente) fu la Honda a montare il primo controllo di trazione denominato TCS, proprio come quello che arriva sulle Honda attuali Crosstourer e VFR1200F, su un modello di grande serie.

Si trattava della fantastica (ai tempi) ST1100 Pan European. Presentata nel 1989 per controbattere la BMW nel segmento delle granturismo era equipaggiata con un V4 (tanto per cambiare..) disposto trasversalmente (come il V2 Guzzi per intenderci) da 100 cv e con trasmissione a cardano. Ma soprattutto era dotata di un corredo elettronico di sicurezza davvero unico per l’epoca. Nel 1992 si poteva infatti già acquistare la ST1100 equipaggiata con ABS e TCS, “gadget”che oggi tutti sbandierano ai quattro venti ma che questa moto, in silenzio, offriva già quasi 20 anni fa e tra l’altro con una qualità di funzionamento non molto lontana dai sistemi attuali.

La ST1100 Pan European è rimasta sola per lungo tempo, dopo di lei Honda ha smesso di produrre moto con TCS, forse per il prezzo, forse perché la ST1100 Pan European  (uscita di produzione nel 2002 dopo una carriera lunghissima) era davvero troppo avanti per l’epoca e i numeri (della versione con TCS rispetto a quella standard intendo) non le diedero ragione. Oggi però il TCS sulle Honda è tornato, e tutte le ST1100 ABS/TCS ancora in circolazione forse se la rideranno sotto i baffi… (nella gallery “storica” anno 2001: il Corda in sella a una Honda ST1100 Pan European ABS TCS in un long test alle gole del Verdon).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yamaha MT-125 2020, arriva il motore a fasatura variabile

honda_integra_type-r gialla

Youngtimer – Honda Integra Type R, coupé da intenditori

KSR Group, un mondo a due ruote