Husaberg gamma enduro 2013

Addio definitivo al motore quattro tempi orizzontale, sostituito da una gamma completa di cilindrate e nuovi propulsori a due tempi. La nuova generazione delle blu di Svezia acquisisce cuore, anima e muscoli della famiglia KTM di cui fa parte

8 agosto 2012 - 20:08

Prima o poi doveva succedere, ed è accaduto quest'anno! Husaberg per il 2013 adotta in modo definitivo le specifiche tecniche delle moto KTM, ma lo fa una volta di più distinguendosi e offrendo al cliente, che sceglie di vestirsi di blu e giallo, caratteristiche che rendono l’enduro alla svedese una specialità molto esclusiva.

Lo scorso anno KTM ha rivoluzionato in modo radicale la gamma dell’offroad targato e quest’anno trasferisce la sua tecnologia anche su Husaberg, che però non rinuncia ai colori, alla forte caratterizzazione estetica e a soluzioni ciclistiche distintive. Innanzitutto la gamma si amplia, le cilindrate aumentano – parlando di quattro tempi – e rinunciano definitivamente alla soluzione del cilindro orizzontale –  inclinato in avanti di 70 gradi – che aveva dato vita a tre modelli specifici: FE 390, 450 e 570. Al loro posto torna il classico cilindro verticale con motorizzazioni che partono ora dalla piccola FE 250, passando attraverso la FE 350, la FE 450 per arrivare alla FE 501, la cui cilindrata effettiva è di 510 centimetri cubi. Per quel che riguarda le TE a due tempi  rimangono confermate le cilindrate di riferimento delle varie categorie del mondiale; nella E1 la classica 125, nella E2 la 250 e nella E3 la 300 – icona del mondo extreme – che combatte nella categoria "ex oltre" con le moto a quattro tempi di cilindrata superiore ai 450 centimetri cubi.

La novità è che sarà l'enduro l'unica disciplina affrontata dalle Husaberg nel 2013, visto che spariscono dalla gamma sia i modelli Cross Country, sia le Supermoto: il nuovo claim PURE ENDURO, del resto parla chiaro. In compenso nella disciplina dell'enduro, Husaberg spazia a 360° in ogni categoria e cilindrata, restando un marchio per palati fini. Ecco perché  troviamo il nuovo telaio a doppia culla in tubi d’acciaio al cromo-molibdeno, impreziosito da soluzioni ciclistiche di “livello” come la forcella 4CS della WP pressurizzata a cartuccia chiusa che prevede una struttura interna a quattro camere separate che garantisce un livello di guida superiore e un peso ridotto rispetto alla forcella tradizionale. Cambia anche il monoammortizzatore della WP con sistema PDS che si “allunga” di 7 mm per essere ospitato nel telaio Husaberg.  

Le principali modifiche alla ciclistica riguardano i cerchi ruota alleggeriti di 200 grammi grazie all’utilizzo di nuovi nippli in alluminio per i raggi, il nuovo forcellone più leggero di 300 grammi – sempre KTM – e un nuovo offset della forcella, ridotto di 2 mm e dedicato alle TE 250 e TE 300 per migliorare la percorrenza della curva.

Per tutti i modelli i freni sono marchiati Brembo; nei quattro tempi segnaliamo la rinuncia alla leva di avviamento del motore, sostituita definitivamente dal pulsante dell’avviamento elettrico. Di serie piastra paramotore in plastica e paramani su tutti i modelli.

Prezzi gamma 2 tempi: TE 125 – 7.390; TE 250 –  8.3980; TE 300 – 8.660 euro.

Prezzi gamma 4 tempi: FE 250 – 8.990; FE 350 – 9.300; FE 450 – 9.500; FE 501 – 9.700 euro.    

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli scooter elettrici più economici, con Ecobonus

Super Soco, incentivi per gli scooter a impatto zero

BMW Motorrad, ecco le novità 2021