Husqvarna Vitpilen 701 e Svartpilen 701

A EICMA 2017, lo stand della Casa svedese è dominato dalle aliene Husqvarna Vitpilen 701 e Svartpilen 701. La prima è definitiva (costa 10.050 euro), la seconda ancora in fase di concept

7 novembre 2017 - 16:11

MOLTO ATTESE
Erano tra le più attese di EICMA 2017 e finalmente sono realtà. Sono le Husqvarna Vitpilen 701 e Svartpilen 701, due moto che richiamano il passato con i loro fari tondi ma che in realtà sono moderne e tecnologiche. Realizzate sulla medesima base meccanica, la prima è una café racer pura ed è già in versione definitiva (si sa anche il prezzo: 10.050 euro). La Svartpilen invece è attualmente ancora in fase di concept, ma le forme non lasciano spazio a dubbi: sarà una flat track.


CUORE MONO
Le Husqvarna Vitpilen 701 e Svartpilen 701 sfruttano la base meccanica dell’ultima KTM 690 Duke. Parliamo di un motore monocilindrico raffreddato a liquido da 690 cc, capace di produrre 75 cv e dotato di frizione antisaltellamento. Non manca nemmeno un pacchetto elettronico comprensivo di acceleratore Ride by wire, controllo di trazione e ABS disinseribile.

Si continua con il telaio: è un traliccio in acciaio ad alta resistenza per entrambe le moto, come anche il forcellone con nervature a vista (ormai un marchio di fabbrica per tutte le moto del gruppo) e le sospensioni WP (anche se sulla Svartpilen potrebbero avere una corsa aumentata). Per il resto, a cambiare in maniera importante sono alcune sovrastrutture, soprattutto nella parte posteriore (il codino della Vitpilen è molto più minimalista, più elaborato invece quello della Svartpilen concept) e le gomme, stradali (da 17”) sulla Vitpilen, semi-tassellate (da 18”) sulla Svartpilen.

Dulcis in fundo, sono stati rilasciati i prezzi delle sorelle piccole, le Husqvarna Vitpilen 401 e Svartpilen 401: costano entrambe 6.550 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

In Islanda con Honda X-ADV
Diario di viaggio

Alpinestars e Diesel, arriva la capsule di ispirazione racing

Concorso “Join Ducati”, in palio una Hypermotard 950