Triumph Thruxton TFC, spazio al lusso

Contemporaneamente alle prime foto della Rocket III, l’azienda inglese presenta il Triumph Factory Custom, la linea di moto più esclusive. La prima della lista è la Triumph Thruxton TFC

23 gennaio 2019 - 16:01

La sigla è TFC, ovvero Triumph Factory Custom. È il nuovo programma di customizzazione super-esclusiva di Triumph, che con questa sigla identificherà modelli a tiratura limitata, solo 750 esemplari in tutto il mondo, realizzati con materiali e componenti al limite dell’esoterico. La prima sorteggiata è la Thruxton R, la sportiva dal sapore vintage, che diventa così Triumph Thruxton TFC. Roba per palati fini.
Ben più speciale


Partiamo dal cuore. Il bicilindrico da 1.200 cc High Torque della Triumph Thruxton TFC ha ricevuto le cure dei tecnici, che utilizzando componenti più leggeri e raffinati (pistoni ad alta compressione, profilo delle camme più spinto…) hanno saputo spremere altri 10 cv, ora 107 a 8.000 giri per 115 Nm. Merito anche del nuovo scarico, firmato Vance&Hines (fornitore ufficiale di Triumph) e realizzato in titanio (tranne il terminale, in carbonio). La ciclistica non è meno esclusiva: le sospensioni sono Ohlins (la forcella è la preziosa NiX30) regolabili in qualunque parametro e i freni sono Brembo (pinze radiali monoblocco M4.34, pompa MCS regolabile, nell’interasse e nella distanza). I cerchi sono a 32 raggi anodizzati neri e calzano delle sportivissime Metzeler Racetec RR.
Solo per lei

Non è finita: a rendere ancora più speciale la Triumph Thruxton TFC ci pensa l’iconico cupolino aerodinamico in carbonio, stesso materiale utilizzato per il parafango anteriore, l’unghia monoposto (non è previsto il passeggero) e i paratacchi. Materiale che tra l’altro si accosta piuttosto bene al nero lucido utilizzato per il resto della (poca) carrozzeria. Lima qui, togli là, il risultato è che la Triumph Thruxton TFC pesa anche 5 kg meno della versione R, arrivando così a 198 kg a secco. E questo nonostante l’aggiunta di speciali badge con numero seriale, a ricordare la sua esclusività. Uno di questi badge si trova proprio sulla piastra di sterzo, ricavata dal pieno apposta per questo modello. Chiudono la fila i fari a led, la frizione assistita e la chiave keyless dorata. Pronti con gli assegni? Prendete nota: servono 22.500 euro per questa super-Thruxton, la prima di una lunga serie di TFC, tra cui quella che sarà la Rocket III TFC.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Prova Honda CBR650R, bentornata sportiva!

Prova Honda CB500X 2019, avventura a basso costo

Prova Honda CB500F e CBR500R 2019, piccole sportive crescono