Yamaha X-MAX 400 2018: ecco il Traction Control

13 luglio 2017 - 18:07

Sempre alla ricerca di un nuovo e miglior compromesso tra sportività e praticità nell’uso quotidiano, lo scooter Yamaha X-MAX 400 si muove con largo anticipo rispetto ai Saloni d’autunno e vede in rampa di lancio il model year 2018, che è pronto a debuttare nelle concessionarie già ad agosto. Il suo progetto vincente non viene stravolto ma affinato con piccoli interventi che appagano anche la vista.

Il look è infatti impreziosito in primis da nuovi cerchi in lega ed è chiaramente ispirato al fratello maggiore, il T-MAX. Il family feeling emerge per la forma scolpita dello scudo e per lo sguardo truce dei fari con luci a LED, sopra i quali svetta un parabrezza regolabile su due posizioni. Per assicurare un maggior comfort al pilota lo scooter di Iwata sfoggia una nuova doppia sella con uno schienalino che offre un supporto lombare per il pilota e caratterizzata anche da una doppia cucitura in rilievo per il coprisella. Per offrire una posizione di guida più comoda ai piloti di tutte le altezze il manubrio è poi regolabile su due posizioni.

Sotto la sella si trova un grande vano illuminato capace di accogliere due caschi integrali come una borsa in dimensioni A4. In tema di funzionalità spiccano poi una presa 12V utile a ricaricare i dispositivi elettronici come lo smartphone o il navigatore e la chiave elettronica Smart Key. Quest’ultima può essere tenuta semplicemente in tasca e la sua presenza viene rilevata dallo scooter che dà così il consenso all’avviamento, all’eventuale sblocco della sella o all’attivazione del bloccasterzo.

TRAZIONE SOTTO CONTROLLO
Interessanti novità ci sono anche sul fronte della guida con una inedita forcella a doppia piastra e soprattutto con l’ingresso nella dotazione del controllo elettronico della trazione TCS. Si tratta di una svolta importante per la sicurezza di marcia e impedisce che la prontezza del motore monocilindrico 400 possa provocare perdite di aderenza magari accelerando sulle strisce bianche, sui tombini o sul pavé. Sempre in ottica sicurezza, l’ultima menzione va per l’impianto frenante con due dischi anteriori da 267 mm, uno posteriore dello stesso diametro, ABS e freno a mano.

Lo Yamaha X-MAX 400 2018 entra il listino a 6.690 euro f.c. e può essere ordinato in tre colorazioni: Phantom Blue, Sonic Grey e Blazing Grey.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kawasaki Z900, Ninja 1000SX e Vulcan S 2021

MyDucati App, il mondo di Borgo Panigale sullo smartphone

Benelli 1200GT, sfidante low cost per la BMW R 1250 RT?