Yamaha YZF-R 125 2014

Yamaha mette mano alla sua piccola supersport, che si ora si ispira ancor più da vicino alla sorella maggiore R6, evolvendone anche motore e ciclistica. Obiettivo: mantenere la leadership nel segmento delle 125 Supersport.

14 febbraio 2014 - 11:02

Per la piccola sportiva di Iwata è tempo di restyling di mezza età. Sebbene lontanissimo dai fantasmagorici numeri di vendita degli anni ottanta, quello delle moto 125 rappresenta comunque ancora oggi un segmento di importanza vitale per le aziende. È qui che si ha il “primo contatto” con i clienti, è in questo segmento che si possono porre le basi per creare un motociclista fedele alla marca. Ammettiamolo, con l’arrivo della legge europea a imporre il limite dei 15 cv, per qualche momento c’è stato un gran disorientamento non solo tra i clienti ma anche tra i costruttori che si sono fatti trovare impreparati alle nuove leggi realizzando modelli senza troppo appeal o depotenziando le due tempi che però in questo modo perdevano completamente grinta e carattere. Yamaha è stata, invece, una delle prime aziende a proporre una 125 in regola con quanto richiesto dalla legge, equipaggiata con un motore 4 tempi realizzato ad hoc e con un look capace di conquistare non solo i ragazzi ma anche i genitori.

Per il 2014 la YZF-R 125 compie un ulteriore balzo in avanti per quel che riguarda il l’estetica, ma soprattutto per la dotazione tecnica. Per quel che riguarda il look è sufficiente buttare un occhio alle foto per capire come il design della nuova 125 si sia avvicinato notevolmente a quello della R6, moto che dal 2008 ha scombussolato le notti di più di un biker. A cambiare è anche il cruscotto che diventa completamente digitale in luogo di quello analogico/digitale della precedente versione.

Parlando di tecnica, invece, la YZF-R 125 compie un bel passo avanti con l’arrivo di una nuova e più evoluta iniezione elettronica (-11% di consumi, uguali prestazioni), e  con una evoluzione ciclistica importante che può contare su una nuova forcella a steli rovesciati, su un nuovo impianto frenante con disco flottante e pinza radiale e su nuovi cerchi in lega che mantengono invariate le misure degli pneumatici (110/80 e 130/70) ma hanno un design più moderno. Non siamo ancora in tempo di pagelle, ma Yamaha intanto si è già portata avanti. La nuova YZF-R 125 sarà disponibile a fine Aprile a 4.490 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alpinestars e Diesel, arriva la capsule di ispirazione racing

Concorso “Join Ducati”, in palio una Hypermotard 950 

Continental TKC 80 alla Transitalia Marathon 2019