BMW F 900 XR
Sport Touring 3.0

Condivide la base tecnica con la F 900 R ma offre una visione più eclettica del segmento. 105 cv, 219 kg in ordine di marcia, posizione comoda e una buona attitudine al viaggio. È la vera Sport Touring 3.0

5 novembre 2019 - 10:20

LA GAMMA SI ALLARGA

Se la S 1000 XR è stata un successo commerciale il motivo sta nell’aver saputo miscelare tanti ingredienti apparentemente incompatibili tra loro. È una moto potente, velocissima, divertente da usare, efficace in modo impressionante su strada e volendo ci viaggi da re. Insomma la sigla XR ormai indica un segmento specifico nella gamma BMW (che a Monaco hanno ribattezzato Adventure Sports), ricetta che ora a Monaco vogliono replicare in piccolo con la F 900 XR. La moto non è una novità inattesa, figlia legittima del concept 9cento esposto a Villa d’Este l’anno scorso (si sa che BMW non fa mai un concept per niente). Va da sé che la base tecnica è condivisa con quella della nuova F 900 R anch’essa presentata a EICMA 2019, e si basa sul nuovo bicilindrico in linea con fasatura a 270 gradi da 895 cc e 105 cv a 8.500 giri, con 92 Nm di coppia a 6.500 giri equipaggiato anche con frizione antisaltellamento.

SOSPENSIONI LUNGHE

Acciaio per il nuovo telaio perimetrale, mentre il forcellone è in alluminio, la XR è una moto tutta nuova, le differenze con la R sono da cercare nell’escursione delle sospensioni che cresce rispetto alla R da 135 a 170 mm per la forcella e da 142 a 172 per la ruota posteriore, oltre che nelle quote vitali (cambiano offset forcella e avancorsa). Anche in questo caso è possibile adottare il sistema ESA di sospensioni elettroniche che funziona solo al posteriore, mentre la forcella non è regolabile nemmeno meccanicamente.

BEN DOTATA

La XR è una moto ben dotata in realtà, la strumentazione (connessa) è l’ormai classico display da 6.5 pollici, e sono presenti il sistema di avviamento Keyless e le Adaptive Cornering Lights una prima per la categoria. Due i riding mode disponibili di serie (road-rain), mentre optional ci sono i riding mode Pro che migliorano i controlli esistenti e ne aggiungono altri come la gestione del freno motore MSR e l’ABS che diventa cornering. Per soddisfare la maggiore attitudine al viaggio della XR il serbatoio (realizzato in una speciale plastica) ha una capacità di 15.5 litri invece dei 13 della R. La F 900 XR sarà disponibile anche in versione per neopatentati con potenza limitata a 48 cv.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Torna il Trofeo Derapage Vent dedicato ai giovani piloti

Horus e Flyon by Caberg

Le migliori moto 125 presentate a EICMA 2019